ROCCE PERICOLOSE SOPRA RAVINA A TRENTO, DEMOLITI 2000 METRI CUBI DI MASSI

slider
images not found

Un forte boato si è avvertito attorno alle 13 a Ravina, a sud di Trento. Il servizio prevenzione rischi della Provincia ha autorizzato il brillantamento di una parete di roccia instabile, che sovrasta il metanodotto a servizio della città. Durante l’operazione sono stati demoliti 2000 metri cubi di massi pericolanti. Per ragioni di sicurezza è stata interdetta per circa un’ora l’area nel raggio di 500 metri dal luogo dell’esplosione e cinque famiglie sono state evacuate.

20 settembre 2016


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC