Cronaca

SGOMINATA BANDA DI NIGERIANI, ATTIVI NELLO SPACCIO DI DROGA

Viaggiavano su treni ad alta velocità per rifornimenti a tempo di record con lo stupefacente avvolto in strati di cellophane, impregnati di mentolo per eludere i controlli: i corrieri della droga fornivano un vero e proprio servizio prime per uno spaccio in tempi velocissimi: I carabinieri di Trento hanno smantellato una capillare organizzazione criminale, composta principalmente da nigeriani, ma anche italiani ed un albanese. Il bilancio dell’operazione Acqua verde, coordinata dalla direzione distrettuale antimafia di Trento, ha portato a 21 arresti, di cui 5 in Trentino, e 45 perquisizioni domiciliari, tre hanno toccato Bolzano, Merano e Bressanone. La droga sequestrata, principalmente marijuana ma anche eroina, ha superato la mezza tonnellata, in Trentino arrivavano circa 20 kg di stupefacente al mese. In oltre un anno e mezzo di indagini, I militari sono riusciti a ricostruire la linea di approvvigionamento: la droga arrivava dall’Albania attraverso il canale di Otranto per raggiungere Roma, vero e proprio centro di smistamento, e proseguire fino alle province del nord. A Trento la banda era operativa soprattutto nella piazza della stazione e della portela. 47 in tutto gli indagati, 9 i divieti di dimora, in due percepivano anche il reddito di cittadinanza, la banda gestiva infine anche il giro di questue davanti a negozi e supermercati. Per comunicare tra loro usavano semplici sms con l’espressione del pantalone per intendere un chilo di droga o fischiando al telefono. Duecento i carabinieri impegnati in 8 province. Il giro d’affari era di 1400 euro al chilo, mentre gli spacciatori vaneggiavano con bici e monopattini elettrici. [fm]

13 Ottobre 2021


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

MUSICA ON-LINE PER SCOLARI E BIMBI SPECIALI

La scuola musicale Giudicarie ha lanciato un e-book per insegnare musica a distanza e aiutare i bambini con bisogni speciali, che fanno più fatica di altri ad apprendere le nozioni. La bella idea, nata durante la pandemia, ha coinvolto finora 7000 alunni. Si tratta di sei libri digitali, che, attraverso la musica classica e le … Continua a leggere

PROVINCIA DI TRENTO, 130 MILIONI IN PIU’ A BILANCIO NEL 2022

Ci saranno 130 milioni di euro in più nel bilancio provinciale a partire dal 2022. Lo ha annunciato il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti in apertura della seduta del Consiglio provinciale. La cifra aggiuntiva è frutto dell’accordo con Roma relativamente al concorso di risanamento della finanza pubblica: si tratta di una riduzione … Continua a leggere

COVID: NUOVO BOOM DI CONTAGI IN ALTO ADIGE: 154 CASI

Nuovo boom di contagi da covid in Alto Adige, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 154 nuovi casi positivi. Lo rende noto l’azienda sanitaria, che non registra nessun nuovo decesso. I pazienti covid ricoverati sono 43, 6 quelli ricoverati in terapia intensiva. [fm]

Eventi Radio NBC

NELLA VALIGIA CHE C’E’?

RADIO NBC RETE REGIONE – LA RADIO DELLE ALPI SI COMPLIMENTA CON ELEONORA TIBALDO DI BOLZANO VINCITRICE DEL SUPERPREMIO, ANELLO IN ORO CON BRILLANTI, DEL VALORE DI € 1.190,00

SINDROME DI DOWN

In occasione della giornata mondiale della sindrome di Down (21 marzo), istituita nel 2011 dall’Onu, sono state presentate a Bolzano una serie di iniziative. 4 associazioni locali (Associazione Family Day, Provita&Famiglia, Movimento per la vita, Il Sorriso) si sono coordinate per sensibilizzare l’opinione pubblica sul rispetto dovuto a queste persone, anche in considerazione dei loro … Continua a leggere

IL VESCOVO E SAN GIUSEPPE

Nella lettera pastorale di qualche giorno fa, il vescovo di Bolzano e Bressanone Ivo Muser, ha lanciato la proposta alla Provincia di Bolzano di introdurre in Alto Adige la festa patronale il 19 marzo, festa di San Giuseppe, in sostituzione del lunedì di Pentecoste, festivo in Alto Adige. Sara’ la Provincia di Bolzano a decidere … Continua a leggere