Attualità

PROTEZIONE CIVILE, CONCLUSA LA PROVA D’ALLARME IN ALTO ADIGE

Alle ore 10,07 di oggi tutte le 570 sirene d’allarme dell’Alto Adige sono entrate in funzione per un minuto a livello provinciale. Si è trattato di un test d’allarme della protezione civile che, riferisce una nota, “si è svolto con successo”. ð La prova d’allarme, tenuta in occasione della Giornata internazionale per la prevenzione dei disastri, è stata gestita direttamente dalla sede dell’Agenzia provinciale per la Protezione civile, a Bolzano. Dalle ore 9,45, la Direzione operativa si è riunita nella Centrale viabilità e le nove centrali operative distrettuali dei vigili del fuoco volontari sono state collegate in videoconferenza. “L’annuncio radiotelevisivo non è stato trasmesso subito dopo il suono della sirena per dare il tempo alle persone di entrare in un edificio, chiudere porte e finestre, spegnere la ventilazione e l’aria condizionata e accendere la radio e la televisione”, sottolinea il direttore dell’Ufficio per la protezione civile, Günther Walcher. Dopo mezz’ora la prova si è conclusa. E’ stata verificata anche l’attivazione delle sirene, essendo ormai completato il passaggio alla comunicazione digitale. È stata inviata anche una notifica push tramite l’app Meteo. “Eventi meteorologici gravi e situazioni di pericolo – sottolinea l’assessore provinciale competente, Arnold Schuler – sono in aumento e con essi il rischio per la popolazione. Proprio per questo è importante che l’allarme funzioni e che la popolazione sappia come comportarsi in queste situazioni”. Durante l’esercitazione, il Centro di Emergenza 112 ha ricevuto solo 49 chiamate che chiedevano il motivo della sirena d’allarme. [fm]

13 Ottobre 2021


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

MUSICA ON-LINE PER SCOLARI E BIMBI SPECIALI

La scuola musicale Giudicarie ha lanciato un e-book per insegnare musica a distanza e aiutare i bambini con bisogni speciali, che fanno più fatica di altri ad apprendere le nozioni. La bella idea, nata durante la pandemia, ha coinvolto finora 7000 alunni. Si tratta di sei libri digitali, che, attraverso la musica classica e le … Continua a leggere

PROVINCIA DI TRENTO, 130 MILIONI IN PIU’ A BILANCIO NEL 2022

Ci saranno 130 milioni di euro in più nel bilancio provinciale a partire dal 2022. Lo ha annunciato il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti in apertura della seduta del Consiglio provinciale. La cifra aggiuntiva è frutto dell’accordo con Roma relativamente al concorso di risanamento della finanza pubblica: si tratta di una riduzione … Continua a leggere

COVID: NUOVO BOOM DI CONTAGI IN ALTO ADIGE: 154 CASI

Nuovo boom di contagi da covid in Alto Adige, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 154 nuovi casi positivi. Lo rende noto l’azienda sanitaria, che non registra nessun nuovo decesso. I pazienti covid ricoverati sono 43, 6 quelli ricoverati in terapia intensiva. [fm]

Eventi Radio NBC

NELLA VALIGIA CHE C’E’?

RADIO NBC RETE REGIONE – LA RADIO DELLE ALPI SI COMPLIMENTA CON ELEONORA TIBALDO DI BOLZANO VINCITRICE DEL SUPERPREMIO, ANELLO IN ORO CON BRILLANTI, DEL VALORE DI € 1.190,00

SINDROME DI DOWN

In occasione della giornata mondiale della sindrome di Down (21 marzo), istituita nel 2011 dall’Onu, sono state presentate a Bolzano una serie di iniziative. 4 associazioni locali (Associazione Family Day, Provita&Famiglia, Movimento per la vita, Il Sorriso) si sono coordinate per sensibilizzare l’opinione pubblica sul rispetto dovuto a queste persone, anche in considerazione dei loro … Continua a leggere

IL VESCOVO E SAN GIUSEPPE

Nella lettera pastorale di qualche giorno fa, il vescovo di Bolzano e Bressanone Ivo Muser, ha lanciato la proposta alla Provincia di Bolzano di introdurre in Alto Adige la festa patronale il 19 marzo, festa di San Giuseppe, in sostituzione del lunedì di Pentecoste, festivo in Alto Adige. Sara’ la Provincia di Bolzano a decidere … Continua a leggere