Cronaca

INFILTRAZIONI MAFIOSE. PROCESSO PERFIDO AL VIA A TRENTO

Alla prima udienza molti problemi tecnici e ritardi per covid

E’ iniziato in salita in Corte d’Assise a Trento il primo grosso processo per infiltrazioni mafiose nel settore del porfido in Trentino. Il 15 ottobre 2020 l’operazione Perfido, condotta dai carabinieri del Ros, con l’impiego anche della Guardia di Finanza, portò al rinvio a giudizio di 18 ex amministratori pubblici ed imprenditori locali, accusati a vario titolo di associazione a delinquere di stampo mafioso e presunti episodi di sfruttamento, violenze e minacce ai danni di un gruppo di lavoratori. Nel corso della prima udienza sono state ammesse tutte le parti civili al processo. Il processo è’ in corte d’ assise in quanto alcuno degli imputati devono rispondere di riduzione in schiavitù. L’udienza, a porte chiuse per ragioni sanitarie, è stata subito sospesa per problemi di collegamento con una decina di imputati da remoto. In un caso sono stati effettuati anche accertamenti su un detenuto, che in un primo tempo risultava positivo al covid. Contagiato anche uno dei sei giudici popolari, che è stato sostituito. Il giudice ha accolto, come detto, tutte le parti civili, ma con riserva: bisognerà, cioè, capire poi nel merito se hanno subito un danno. Si tratta del Comune di Lona Lases, Provincia di Trento, associazione Libera, Cgil e Cisl, Altrotrentino, società editrice di “Questotrentino”. Tra le parti civili ci sono anche tre operai di origine cinese vittime, secondo l’accusa, di riduzione in schiavitù. Il comune di Lona-Lases e la Provincia di Trento hanno già formalizzato la richiesta di risarcimento, non inferiore a 500.000 euro ciascuno. Durante l’udienza sono state anche presentate diverse eccezioni procedurali e territoriali, che verranno affrontate nella prossima udienza del 3 febbraio. Presente in aula anche Nicola Morra, presidente della commissione parlamentare anti-mafia. All’esterno del Tribunale di Trento è stato organizzato un presidio da parte dell’associazione Libera contro le mafie [fm]

21 Gennaio 2022


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

TRENTO. PRESIDIO PERMANENTE AL PARCO DELLA PREDARA

Parte il presidio della Polizia locale presso il parco della Predara di Trento, diventato negli ultimi mesi zona poco tranquilla. Dal prossimo lunedì, agli agenti del corpo cittadino, si affiancheranno anche quelli della Polizia di Stato, rendendo il presidio permanente. La Polizia locale – informa una nota – presidierà la fascia pomeridiana, mentre la Polizia … Continua a leggere

PERGINE FESTIVAL: LA 47ESIMA EDIZIONE DALL’1 AL 16 LUGLIO

Torna dall’1 al 16 luglio Pergine Festival, storico appuntamento dell’estate trentina. L’edizione 2022 si riappropria degli spazi della città con un programma che, come d’abitudine, unisce teatro, performance, danza e musica. La 47/a edizione è stata presentata questa mattina in conferenza stampa a Trento alla presenza dell’assessore provinciale alla Cultura, Mirko Bisesti, e della vicesindaca … Continua a leggere

A22. INCIDENTE TRA UN CAMIONCINO ED UN CAMPER, UN FERITO

Paura per un incidente stradale che si è verificato verso le 12 sulla corsia sud dell’A22 nei pressi di Varna. Un camioncino ed un camper si sono scontrati e successivamente hanno preso fuoco. Sul posto i vigili del fuoco di Varna che hanno spento le fiamme e i sanitari che hanno trasportato all’ospedale una persona … Continua a leggere

Eventi Radio NBC

REGALI SOTTO L’ALBERO: ECCO IN NUMERI VINCENTI

1 GIROCOLLO ORO E DIAMANTI VALORE EURO 3.250,00.(NUMERO 17) 2 COLLANA DAMIANI ORO PERLE E DIAMANTI VALORE EURO 1.580,00 (NUMERO 82) 3 ORECCHINI DAMIANI ORO DIAMANTI E PERLE VALORE EURO 1.540,00 (NUMERO 35)

NELLA VALIGIA CHE C’E’?

RADIO NBC RETE REGIONE – LA RADIO DELLE ALPI SI COMPLIMENTA CON ELEONORA TIBALDO DI BOLZANO VINCITRICE DEL SUPERPREMIO, ANELLO IN ORO CON BRILLANTI, DEL VALORE DI € 1.190,00

SINDROME DI DOWN

In occasione della giornata mondiale della sindrome di Down (21 marzo), istituita nel 2011 dall’Onu, sono state presentate a Bolzano una serie di iniziative. 4 associazioni locali (Associazione Family Day, Provita&Famiglia, Movimento per la vita, Il Sorriso) si sono coordinate per sensibilizzare l’opinione pubblica sul rispetto dovuto a queste persone, anche in considerazione dei loro … Continua a leggere