Attualità

GREEN PASS: IN TRENTINO AL VIA PIANO PER PIU’ TAMPONI

Foto: Italpress ©

In vista della scadenza di domani sull’obbligo di Green pass sui luoghi di lavoro, sarà potenziata in Trentino l’offerta diagnostica attualmente messa a disposizione da parte dei soggetti aderenti al protocollo d’intesa tra il Ministro della salute e il Commissario straordinario, per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica. Lo ha stabilito oggi la Giunta provinciale di Trento, riunita in seduta straordinaria, che ha approvato con delibera dell’assessore alla salute, politiche sociali, Stefania Segnana, l’aggiornamento del protocollo per gli accertamenti diagnostici del virus Sars Cov2. Nel dettaglio, la Provincia autorizza l’Azienda sanitaria ad offrire il servizio di tamponi rapidi a pagamento fino al 30 novembre 2021, prorogabile in caso di necessità. Una decisione mirata a permettere ai lavoratori dei servizi ritenuti essenziali di effettuare il tampone presso le sedi Apss. Per aumentare la capacità di tamponi, l’Azienda potrà coinvolgere, fuori orario di servizio, il proprio personale dipendente. Come ha sottolineato l’assessore Segnana, “la possibilità di effettuare i tamponi a pagamento – in questo caso nei centri dove già l’Apss effettua i test Covid o le vaccinazioni, al mattino e nel tardo pomeriggio – consente di venire incontro, con gli strumenti a disposizione, al fabbisogno stimato”. [fm]

14 Ottobre 2021


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

REPUTAZIONE TURISTICA, TRENTINO ALTO ADIGE IN VETTA

Il Trentino Alto Adige svetta nella classifica della reputazione turistica delle regioni italiane stilata per il quinto anno consecutivo da Demoskopika. Lo schema si basa su oltre 688 milioni di pagine indicizzate, quasi 7 milioni di like e follower sulle reti sociali, poco più di 50 milioni recensioni conteggiate e ben 450 mila strutture ricettive … Continua a leggere

PRIMARIO ‘NO VAX’ SOSPESO ALL’OSPEDALE DI MERANO

Il picco di contagi e l’alto numero di ricoveri registrati nell’ultimo rapporto dell’Asl altoatesina iniziano a preoccupare la dirigenza sanitaria, visto che numeri simili non si vedevano dallo scorso aprile e che in provincia di Bolzano le persone non immunizzate sono ancora tante, anche tra i sanitari. Ieri tra i sospesi è finito anche il … Continua a leggere

ALTRO CASO DI MOBBING NELLA SANITA’ TRENTINA

Altro caso di mobbing all’interno dell’azienda sanitaria trentina. Dopo il caso di Sara Pedri, la ginecologa scomparsa a Cles nel marzo scorso al centro di presunte vessazioni sul lavoro, ora emerge, grazie alla segnalazione del consigliere provinciale di Onda Civica Filippo Degasperi, il caso di una anestetista in servizio all’ospedale S.Chiara che, in seguito ad … Continua a leggere

Eventi Radio NBC

NELLA VALIGIA CHE C’E’?

RADIO NBC RETE REGIONE – LA RADIO DELLE ALPI SI COMPLIMENTA CON ELEONORA TIBALDO DI BOLZANO VINCITRICE DEL SUPERPREMIO, ANELLO IN ORO CON BRILLANTI, DEL VALORE DI € 1.190,00

SINDROME DI DOWN

In occasione della giornata mondiale della sindrome di Down (21 marzo), istituita nel 2011 dall’Onu, sono state presentate a Bolzano una serie di iniziative. 4 associazioni locali (Associazione Family Day, Provita&Famiglia, Movimento per la vita, Il Sorriso) si sono coordinate per sensibilizzare l’opinione pubblica sul rispetto dovuto a queste persone, anche in considerazione dei loro … Continua a leggere

IL VESCOVO E SAN GIUSEPPE

Nella lettera pastorale di qualche giorno fa, il vescovo di Bolzano e Bressanone Ivo Muser, ha lanciato la proposta alla Provincia di Bolzano di introdurre in Alto Adige la festa patronale il 19 marzo, festa di San Giuseppe, in sostituzione del lunedì di Pentecoste, festivo in Alto Adige. Sara’ la Provincia di Bolzano a decidere … Continua a leggere