SOLLAND SILICON, OFFERTA DI ACQUISTO DA SOCIETÀ ESTERA

solland.JPG_temp_709

Possibile svolta nella crisi della Solland Silicon di Sinigo e dei suoi 61 dipendenti. In tribunale a Bolzano il giudice fallimentare Federica Bortolotti, in occasione dell’asta per la vendita dello stabilimento, ha aperto una busta contenente un’offerta d’acquisto avanzata da una società straniera. Si tratta della prima volta che viene fatta una proposta, visto che tutte le aste precedenti erano andate deserte. La base d’asta era inizialmente di 29,6 milioni, scesa gradualmente fino a 5 milioni di euro. La giudice Bortolotti ed il curatore fallimentare, Bruno Mellarini, mantengono il massimo riserbo sull’identità dell’offerente e sulla somma: deve essere infatti verificato il rispetto di tutti gli adempimenti di legge prima di formalizzare l’aggiudicazione. Se tutto risultasse in regola, però, già nei prossimi giorni la Solland Silicon potrebbe avere una nuova proprietà e cercare di rilanciare l’impianto. Soddisfatto Stefano Parrichini della Cgil (nella foto) [fm] [Sentiamo il giudice fallimentare Federica Bortolotti:]

12 febbraio 2019


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC