IL GOVERNATORE FUGATTI: TROPPI ORSI IN TRENTINO

Orsa-M49

Si fa sempre più conflittuale il rapporto tra il governo e la provincia di Trento sulla gestione degli orsi. Il governatore Maurizio Fugatti vorrebbe avere autonomia di decisione, il ministro all’ambiente Sergio Costa ha già risposto picche. Sono tre le lettere che il presidente della provincia ha inviato al ministero sulla richiesta di intervento a proposito dell’orso più problematico presente sul territorio, M49 (nella foto), autore di scorribande tra pecore e vitelli che sta creando allarme tra gli allevatori in Val Rendena. Martedì prossimo a Roma l’assessora provinciale competente Giulia Zanotelli avrà un incontro con il ministro Costa per portarlo a conoscenza della questione. Al di là dei singoli casi la giunta provinciale sembra ritenere che la misura della presenza dei plantigradi sul territorio sia ormai colma. A farlo presente è lo stesso Fugatti che ieri al termine della riunione di giunta ha detto che il numero di orsi presenti deve avere un livello limite, sostenibile in rapporto alla popolazione. “Una quarantina – ha detto – sarebbero gestibili, ma ora con tutti i cuccioli saremmo ad una settantina di esemplari e la situazione potrebbe sfuggire di mano con conseguente pericolo anche per le persone”. Non si è fatta attendere la risposta degli animalisti. Gli animali selvatici, lupi e orsi compresi, non possono essere ostaggio di un’amministrazione incapace di affrontare le criticità dovute alla presenza umana nei loro territori. Il Presidente Fugatti se ne faccia una ragione e si impegni attivamente per creare le migliori condizioni di convivenza, – si legge in una nota della Lav del Trentino -. [mda]

25 maggio 2019


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC