CORONAVIRUS, L’IMPEGNO DI PHILIP MORRIS PER LA FILIERA ITALIANA

Foto: Italpress ©

ROMA (ITALPRESS) – Philip Morris ha annunciato tutte le misure adottate a livello nazionale per far fronte all’emergenza Covid-19, a tutela dei propri dipendenti e della filiera e a supporto degli sforzi della societa’ civile. In particolare, nella realta’ produttiva di Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna, gia’ da inizio marzo sono state messi in campo importanti interventi per massimizzare le misure di sicurezza, poi previste nel protocollo condiviso di regolamentazione sottoscritto il 14 marzo tra Governo e parti sociali. Cosi’ gli stabilimenti produttivi, interamente focalizzati sulla produzione di prodotti del tabacco senza fumo alternativi alle sigarette, sono oggi pienamente operativi. Per tutte le persone non impegnate nella produzione e’ stata prevista la riorganizzazione di tutte le attivita’ in modalita’ da remoto, la fornitura di mascherine di protezione per tutti i dipendenti, l’istituzione di un numero verde gratuito per ottenere supporto psicologico a distanza, l’accesso a corsi di formazione e di lingua, l’introduzione di nuovi strumenti informatici. Relativamente alla propria filiera italiana, l’azienda ha recentemente confermato l’investimento fino a 500 milioni in 5 anni per l’innovazione e la sostenibilita’ della filiera agricola, oltre ad aver previsto supporto ai tabaccai con l’installazione di schermi in plexiglass in circa 2.000 tabaccherie a protezione dei rivenditori. Sono state avviate le procedure per la distribuzione di centinaia di migliaia di mascherine a tutti i tabaccai aperti, ai lavoratori e ai coltivatori impiegati nella filiera tabacchicola. Con il coinvolgimento della filiera, l’azienda ha coordinato in queste settimane una donazione del valore complessivo di 1,4 milioni per la Protezione Civile a supporto della gestione dell’emergenza. Dopo aver stanziato 1 milione lo scorso 30 marzo, il gruppo ha promosso una campagna rivolta ai principali partner, con l’impegno di raddoppiare quanto donato: 200 mila euro circa e’ stata la cifra raccolta nelle ultime due settimane da dipendenti, tabaccai e consumatori, poi raddoppiata dall’azienda.
(ITALPRESS).

20 Aprile 2020


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

HOCKEY: IL BOLZANO LICENZIA IL COACH DOUG MASON

Le strade dell’Hc Bolzano e del tecnico canadese Doug Mason si separano. La notizia nell’aria dopo la pesante sconfitta di domenica contro lo Znojmo per 10 a 2 hanno portato il presidente Dieter Knoll e la dirigenza biancorossa a decidere per l’esonero del 65 tecnico canado-olandese. Lo ha fatto sapere la società bolzanina con un … Continua a leggere

DA LUNEDI’ L’ALTO ADIGE SARA’ ZONA GIALLA

L’Alto Adige da lunedì sarà zona gialla. Lo ha comunicato l’assessore alla sanità Thomas Widmann, evidenziando che ormai tutti i parametri indicano in questa direzione. Widmann ha ricordato che Bolzano nei giorni scorsi aveva già anticipato le misure da zona gialla, come l’obbligo di mascherina all’aperto e di Ffp2 sui mezzi pubblici, e che per … Continua a leggere

COVID: 470 INFEZIONI IN ALTO ADIGE

Il virus continua a circolare in Alto Adige. Nelle ultime 24 ore sono accertate 470 infezioni. Non si registra nessun nuovo decesso per covid. I pazienti ricoverati sono 93, in rianimazione restano 12 malati. [fm]

Eventi Radio NBC

NELLA VALIGIA CHE C’E’?

RADIO NBC RETE REGIONE – LA RADIO DELLE ALPI SI COMPLIMENTA CON ELEONORA TIBALDO DI BOLZANO VINCITRICE DEL SUPERPREMIO, ANELLO IN ORO CON BRILLANTI, DEL VALORE DI € 1.190,00

SINDROME DI DOWN

In occasione della giornata mondiale della sindrome di Down (21 marzo), istituita nel 2011 dall’Onu, sono state presentate a Bolzano una serie di iniziative. 4 associazioni locali (Associazione Family Day, Provita&Famiglia, Movimento per la vita, Il Sorriso) si sono coordinate per sensibilizzare l’opinione pubblica sul rispetto dovuto a queste persone, anche in considerazione dei loro … Continua a leggere

IL VESCOVO E SAN GIUSEPPE

Nella lettera pastorale di qualche giorno fa, il vescovo di Bolzano e Bressanone Ivo Muser, ha lanciato la proposta alla Provincia di Bolzano di introdurre in Alto Adige la festa patronale il 19 marzo, festa di San Giuseppe, in sostituzione del lunedì di Pentecoste, festivo in Alto Adige. Sara’ la Provincia di Bolzano a decidere … Continua a leggere