CONCESSIONE A22. IL MINISTRO TONINELLI MINACCIA LA GARA

a22

il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli minaccia di avviare le procedure di gara per l’individuazione del nuovo concessionario dell’A22. La decisione è stata presa dopo le correzioni al piano finanziario, presentate dai soci pubblici dell’autostrada del Brennero. L’obiettivo del ministero, si legge in una nota, era quello di affidare la gestione dell’Autostrada agli enti locali, reinvestire gli utili sul territorio e garantire pedaggi più bassi.
Le modifiche apportate vanificherebbero le intenzioni del governo. Il nuovo Piano finanziario, inviato dagli enti pubblici territoriali, prevede ad esempio, secondo Toninelli, una drastica riduzione del futuro livello di traffico, che inciderebbe negativamente sulla tariffa di pedaggi, determinando un maggiore costo a carico degli utenti finali. Considerata l’impossibilità tecnico-giuridica di derogare ai pareri rilasciati dalla Commissione europea, e considerata l’urgenza per la collettività di affidare la concessione della A22, scaduta il 30 aprile 2014, il Ministero si dice obbligato, per non incorrere in una procedura di infrazione comunitaria, ad avviare le procedure di gara per l’individuazione del nuovo concessionario. [fm]

15 marzo 2019


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC