CALCIO. ALTO ADIGE SCONFITTO A SANTARCANGELO 1-0

zanetti

Nella gara di recupero della nona giornata di ritorno, il Südtirol non riesce a salire sul podio della classifica, dove si sarebbe issato – agganciando la Samb al terzo posto – in caso di vittoria. In Romagna, contro il Santarcangelo, la squadra di Zanetti rimedia una inopinata sconfitta. Fatali ai biancorossi i tre minuti a cavallo fra il quarto ed il settimo minuto della ripresa, quando dapprima è stato espulso Sgarbi per fallo da ultimo uomo (molti dubbi, però, sulla presenza di una chiara occasione da rete per i padroni di casa) e poco dopo è arrivato il gol-vittoria del Santarcangelo a firma di Bussaglia. Per effetto del risultato maturato in Romagna, il Südtirol rimane al quarto posto in classifica a pari punti con Mestre e Bassano. Domenica prossima turno di riposo per capitan Fink e compagni, che torneranno in campo domenica 22 aprile al Druso contro il FeralpiSalò.

MATCH PREVIEW.
Reduce dal ritrovato successo contro il Fano (2-0), che è valso il settimo risultato utile (4 vittorie e 3 pareggi) nelle ultime 8 gare disputate, la squadra di mister Zanetti – quarta in classifica ex-aequo col Bassano – è di scena allo stadio Valentino Mazzola di Santarcangelo per affrontare la locale formazione romagnola, penultima in graduatoria a pari punti (29) col Vicenza, in occasione del recupero della nona giornata di ritorno, non disputata per il maltempo lo scorso 3 marzo.
Il Santarcangelo è reduce dal turno di riposo, al quale si era consegnato – nella partita del debutto in panchina del nuovo allenatore Karel Zeman, figlio d’arte – con la vittoria a Vicenza nella vigilia di Pasqua. Una vittoria che ha spezzato un digiuno dai tre punti che durava da sette partite.
In Romagna, oltre all’infortunato Baldan e allo squalificato Berardocco, sostituito da Bertoni in cabina di regia, indisponibili anche Cia e Candellone, rimasti a riposo. In difesa rientra Vinetot, con Zanchi – preferito a Frascatore – confermato titolare sulla fascia sinistra.


LIVE MATCH.
Inizio di gara intraprendente ed energico del Santarcangelo, ma il primo affondo è del
Südtirol, con Broh che scodella in area un pallone, addomesticato con bravura da Costantino in posizione defilata, poi il bomber biancorosso si gira e indirizza il pallone sul primo palo, dove Gyasi viene anticipato in extremis da Briganti.
Buona circolazione di palla del Santarcangelo, che però non trova sbocchi in avanti per l’ottimo presidio del campo da parte dei biancorossi, i quali invece sono sempre pericolosi nelle occasioni in cui si distendono in avanti, come al 14′ quando un lancio profondo di Broh imbecca in area Costantino, il quale – anziché calciare col mancino – preferisce rientrare sul destro, vedendo poi la sua conclusione ribattuta col corpo da Maini.
Il
Südtirol concede volutamente uno sterile possesso palla al Santarcangelo, che al 25′ si fa vedere pericolosamente in avanti con percussione centrale dello sgusciante Di Santantonio, il quale poi invita al tiro dal limite dell’area Piccioni, il cui destro è però centrale e finisce fra le braccia di Offredi.
Al 29′ si rivede il
Südtirol, con cross a centro area di Bertoni e girata di prima intenzione di Costantino che finisce però altissima.
Un minuto più tardi lo spiovente da calcio d’angolo di Fink raggiunge sul secondo palo Sgarbi, il cui “terzo tempo” è imperioso ed efficace, ma nell’area piccola è provvidenziale la deviazione di Briganti a sventare il pericolo.
Finale di tempo senza particolari emozioni e squadre al riposo sul parziale di 0-0.
Si riparte, nel secondo tempo, con un cambio operato da mister Zanetti: Erlic rimane negli spogliatoi, al suo posto Frascatore.
Al 4′ i biancorossi rimangono in dieci uomini, perché su lancio profondo sulla destra Sgarbi non interviene con decisione e si fa soffiare la palla da Piccioni, che poi lo stesso Sgarbi strattona platealmente da ultimo uomo, rimediando un’espulsione diretta discutibile, giacché l’attaccante romagnolo era molto lontano dalla porta nonché defilato, e quindi non sembravano esserci tutti gli estremi per determinare la chiara occasione da rete.
Südtirol in dieci uomini, e tre minuti più tardi su iniziativa di Capellini il pallone perviene a Bussaglia che sfrutta un varco centrale e insacca il pallone alle spalle di Offredi per l’1-0 romagnolo.
Rabbiosa la reazione biancorossa, con Costantino che difende un buon pallone in area e poi serve a ritroso l’accorrente Broh, il cui destro di prima intenzione viene respinto di piede da Bastianoni.
Mister Zanetti inserisce Cess al posto di Bertoni, cercando di sopperire alla inferiorità numerica con un “4-4-1”, nel quale Gyasi e lo stesso Cess agiscono da esterni offensivi, con Broh e Fink in mediana, con Vinetot e Frascatore coppia centrale in difesa e con Costantino unica punta.
Poco dopo l’allenatore biancorosso cerca anche maggiore vivacità sul fronte offensivo, inserendo Heatley Flores e Gatto al posto di Costantino e Gyasi, apparsi un po’ sottotono rispetto ai loro abituali standard di rendimento.
La squadra di Zanetti preme in avanti, ma fatica rendersi pericolosa e a liberarsi alla conclusione verso la porta romagnola.
Finisce 1-0 per il Santarcangelo, col
Südtirol che rimedia la seconda sconfitta nelle ultime tre partite disputate, rimanendo al quarto posto in classifica a pari punti con Mestre e Bassano.

SANTARCANGELO – FC SÜDTIROL 1-0 (0-0)
SANTARCANGELO (4-3-3)
: Bastianoni; Toninelli, Maini, Briganti, Sirignano; Obeng (68. Dhamo), Dalla Bona, Di Santantonio; Capellini (79. Moroni), Piccioni, Bussaglia (86. Tommasone) In panchina: Moscatelli, Iglio, Bondioli, Spoljaric, Soumahin, Maloku, Broli, Spoliarits, Chiacchio
Allenatore: Karel Zeman
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Erlic (46. Frascatore), Sgarbi, Vinetot; Tait (84. Smith), Broh, Bertoni (54. Cess), Fink, Zanchi; Costantino (64. Heatley Flores), Gyasi (64. Gatto)
In panchina: D’Egidio, Tononi, Boccalari, Oneto, Berardi, Roma
Allenatore: Paolo Zanetti

ARBITRO
: Andrea Tursi di Valdarno
RETE: 52. Bussaglia (1-0)
NOTE: pomeriggio con cielo parzialmente coperto e a tratti piovoso, temperatura mite. Spettatori 350 circa. Espulso Sgarbi (FCS) al 49. per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Toninelli (FCS, 27.), Sirignano (S, 74.), Bussaglia (S, 85.), Maini (S, 86.)

12 aprile 2018


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC