ATTENTATO NELLA NOTTE ALLA SEDE DI ALA DELLA LEGA

Attentato alla sede della Lega di Ala dove oggi è atteso il ministro dell’Interno Salvini in visita nella nostra regione in vista delle elezioni di domenica 21 ottobre. Verso le 2.30 della scorsa notte un ordigno è esploso davanti alla sede della Lega e ha mandato in frantumi alcuni vetri. Secondo le prime indicazioni si sarebbe trattato di una bomba carta . Di fronte alla sede è inoltre comparsa una scritta “Ancora fischia il vento” . La scritta riprende il titolo di  una celebre canzone partigiana italiana di origine russa.  Questa sera ad Ala Matteo Salvini terrà un comizio. Intanto sulla vicenda è intervenuto anche il governatore trentino Ugo Rossi, che chiede la massima durezza da parte delle forze dell’ordine. Il presidente della Provincia ha fatto sapere di aver già sentito il commissariato del governo e la questura, che gli hanno confermato che i due responsabili sono stati identificati e denunciati. La notizia al momento non è stata ancora confermata dalle forze dell’ordine. Nel frattempo anche i sindacati trentini hanno fermamente condannato l’accaduto. Chiunque compia questi attentati, si legge in una nota, è nemico della democrazia

Ascolta l’intervista all’on. Vanessa Cattoi, segretaria della sezione di Ala della Lega


13 ottobre 2018


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC