APPELLO DI KOMPATSCHER AI CITTADINI. “VOTARE RENDE VIVA LA DEMOCRAZIA”

Arno Kompatscher

“Ognuno di noi è chiamato a prendersi le proprie responsabilità nei confronti della società, esercitando quello che ritengo non solo un diritto, ma anche un dovere civico. Esprimere il proprio voto significa partecipare alle decisioni circa le strategie da attuare per l’Alto Adige del domani”. Lo afferma il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, in un appello al voto agli oltre 424mila elettori altoatesini che domenica 21 ottobre sono chiamati a recarsi alle urne per rinnovare il consiglio provinciale. “La libertà di scelta è un segno distintivo della democrazia così come la tutela dei diritti umani e delle minoranze – prosegue Kompatscher – In passato questi diritti, che noi tutti ora diamo per scontati, non sempre sono stati presi sul serio, e lascia pensare il fatto che al giorno d’oggi ci siano ancora milioni di persone che decidono di non decidere quando si tratta di eleggere i propri rappresentanti parlamentari o governativi”. “Un’elevata affluenza alle urne rispecchia l’ampia libertà di pensiero politico di un territorio, rafforza la società e la cultura democratica e legittima il lavoro dei rappresentanti eletti dal popolo. Chi non esercita il proprio diritto di voto decide di lasciare agli altri la possibilità di decidere sul futuro della terra in cui vive. Chi si reca alle urne, invece, sfrutta la possibilità che gli è concessa per rendere viva la nostra democrazia”, conclude Kompatscher.

18 ottobre 2018


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC