Sport

VOLLEY SUPERLEGA. GRANDE TRENTO, NEL MATCH CLOU ESPUGNA MODENA E VOLA IN TESTA

Si è conclusa al PalaPanini la gara valevole per il ventiquattresimo turno di regular season SuperLega UnipolSai 2014/15. La ENERGY T.I. Diatec Trentino ha superati la Parmareggio Modena 1-3 (23-26, 18-25, 25-17, 24-26).
La cronaca della gara. Gli starting six non riservano novità rispetto a quanto preventivato alla vigilia: Radostin Stoytchev recupera Solé al centro della rete e schiera quindi anche al PalaPanini la consueta ENERGY T.I. Diatec Trentino: Zygadlo in regia, Nemec opposto, Kaziyski e Lanza schiacciatori, Birarelli in diagonale al rientrante argentino, Colaci libero; Angelo Lorenzetti, tecnico della Parmareggio Modena, preferisce Petric a Kovacevic in posto 4 in diagonale a Ngapeth presentando poi Bruno al palleggio, Vettori opposto, Piano e Verhees centrali, Rossini libero. Fra le due squadre è quella ospite ad avere il migliore impatto sul match: con Birarelli che mura Vettori è subito 2-0 e poi 5-3 per Trento, che però in seguito si fa riprendere dagli emiliani già sull’8-8 (Petric). Un ace di Ngapeth inverte la tendenza (10-11). Dopo il time out tecnico è Solé ad abbassare la saracinesca propiziando il nuovo sorpasso ENERGY T.I. Diatec Trentino (15-13), ma proprio col muro Modena impatta sul 18-18 quando Petric ferma Nemec. Stoytchev interrompe il gioco due volte in pochissimo tempo nel finale di set giocato sempre punto a punto (21-21, 23-23); a decidere ai vantaggi è un ace di Kaziyski su Ngapeth che fissa il 26-24 alla seconda palla set.
Il buon momento trentino continua anche nel secondo set, in cui l’ENERGY T.I. Diatec prende in mano le operazioni del gioco già sul 6-4 (Birarelli ancora pronto in attacco) per poi aumentare sino al +4 (11-7) grazie ai muri di Solé. Lorenzetti ha già chiamato un time out ma poi deve ripetersi quasi subito sul 14-8 quando Lanza ha messo a terra una pipe spettacolare e Bruninho sbaglia un’alzata. Ngapeth prova a scuotere i suoi con un break point (17-13) ma è solo un piccolo sussulto perché Trento con Kaziyski non concede più nulla (22-15, 24-17) e chiude sul 25-18 con un muro di Zygadlo su Petric.
La Parmareggio Modena rientra in campo conscia di non poter più sbagliare e con Petric e Ngapeth (muro su Lanza) guadagna un paio di punti di vantaggio (4-6, 7-10) già nella metà del primo parziale. Kaziyski col servizio riporta sotto i suoi (13-14) ma è una situazione di equilibrio breve perché gli emiliani riaccelerano con qualche errore di troppo ospite (14-18). Stoytchev capisce che il parziale sta scappando e concede un po’ di riposo a Nemec, Kaziyski e Lanza (che prima di uscire riceve un cartellino giallo da Saltalippi) mentre i padroni di casa diventano assoluti protagonisti del campo chiudendo in fretta il discorso (15-22, 17-25).
Il punto a punto nel quarto set dura sino al 9-9 grazie a qualche spunto di Ngapeth da un parte e di Kaziyski dall’altra. Ci pensa poi Petric ad accelerare per Modena (9-12); il serbo picchia forte e consente ai canarini di allungare ancora dopo il time out tecnico (10-14). Stoytchev inserisce di nuovo Nelli al posto di Nemec e i suoi risalgono sino al meno due (15-17), ma poi Modena con Vettori prova di nuovo a prendere il largo (17-20), ma Kaziyski ricompone quasi da solo lo strappo col servizio (22-22). Una ricostruita di Lanza segna il sorpasso (23-22); Trento si procura due palle match e alla seconda chiude con lo stesso Pippo (26-24), facendo segnare un parziale di 9-4 incredibile.

21 Marzo 2015


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

TRENO MERCI DERAGLIA IN STAZIONE A BOLZANO

Nella stazione ferroviaria di Bolzano nel pomeriggio è deragliato un treno merci. Il deragliamento sta causando notevoli problemi alla circolazione ferroviaria con pesanti ritardi, visto che è in funzione un solo binario di accesso alla stazione per i treni sulla linea del Brennero. Sul posto la polizia ferroviaria, i vigili del fuoco e personale delle … Continua a leggere

IT ALERT, BUONA LA PRIMA PER IL TEST IN TRENTINO SU MEZZO MILIONE DI SMARTPHONE

Oltre mezzo milione di cellulari ha suonato pressoché all’unisono in tutto il Trentino. Il test di IT alert, sistema di allarme pubblico che la Protezione civile lancerà ufficialmente a inizio 2024, è scattato secondo le previsioni: a mezzogiorno il messaggio di avviso è apparso sugli schermi degli smartphone, anticipato da un segnale acustico del tutto … Continua a leggere

NUOVE POLEMICHE PER UN MANIFESTO DELLA SÜD-TIROLER FREIHEIT

Nuove polemiche per un manifesto della Sued-Tiroler Freiheit. Ad essere contestato lo slogan “espellere stranieri criminali” con la foto di una mano che impugna un coltello. In passato erano finiti in Tribunale anche un manifesto di una scopa che cancellava il verde del tricolore, lasciando solo il bianco e rosso della bandiera tirolese, come anche … Continua a leggere