Calcio / Sport

SERIE B, IL SUEDTIROL STRAPPA UN PARI 2-2 CON L’ASCOLI

Si tratta dell'11/o risultato utile consecutivo dall'arrivo di Pierpaolo Bisoli sulla panchina del Suedtirol.

La gioia dei giocatori dell'Fc Suedtirol dopo il gol di Matteo Rover. (Foto Bordoni)

Un Fc Suedtriol mai domo strappa l’undicesimo risultato utile consecutivo dall’arrivo sulla panchina di Pierpaolo Bisoli. Finisce 2-2 allo stadio “Druso” di Bolzano tra i padroni di casa e l’Ascoli valido per la 14/a giornata di andata della serie B. Un match che si mette subito male per i biancorossi che, dopo 57 secondi, vengono trafitti da un gol a freddo dell’ascolano Amato Ciciretti – alla prima rete stagionale – che raccoglie sulla destra l’assist di Christopher Lungoyi e di sinistro fa partire un tiro ad incrociare che Giacomo Poluzzi tocca con la mano, ma che va ad insaccarsi alla sua destra all’incrocio dei pali. Un Suedtirol che però non si demoralizza e a testa bassa inizia a macinare azioni e va vicino al pareggio in quattro occasioni, due con Mazzocchi ed una a testa con Nicolussi Caviglia e Odogwu. Quella del numero 90 biancorosso è forse la più ghiotta, con un colpo di testa su cross di Rover che a botta sicura sembra destinata in porta, ed invece termina di poco a lato alla destra dell’estremo difensore marchigiano.

Si va al riposo con i ragazzi di mister Bisoli sotto di una rete. Nella ripresa partenza ancora scoppiettante per il Suedtirol che in due occasioni, in rapida successione con Nicolussi Caviglia e Rover, fanno gridare al gol ai quasi 4700 spettatori presenti al Druso. Sono le avvisaglie del pareggio che arriva al 57′ su calcio di rigore ad opera di Daniele Casiraghi. Un calcio di rigore concesso per un precedente fallo di braccio dell’autore del vantaggio ascolano Cicciretti, dopo una punizione dal limite battuta da Nicolussi Caviglia. Per l’arbitro è rigore. Dal dischetto batte Casiraghi, che calcia con potenza a mezza altezza e spiazza l’estremo difensore ospite Guarna. Un Suedtirol che si anima ulteriormente e con Odogwu sembra trovare finalmente il vantaggio, ma la punta biancorossa calcia a lato. Ascoli sul successivo capovolgimento di fronte passa nuovamente a condurre con Caligera complice una grande disattenzione difensiva dei padroni di casa. Il giocatore ascolano imbocca il corridoio centrale rimasto sguarnito di difensori e da 18 metri calcia a rete, la palla deviata da Zaro finisce in rete per il 2-1 degli ospiti. Il Suedtirol non ci sta a perdere e nove minuti dopo è il palo interno alla sinistra dell’estremo difensore Guarna a negare a Raphael Odogwu il gol del nuovo possibile pareggio targato Suedtirol. Trascorrono altri 10 minuti e finalmente per la formazione di Pierpaolo Bisoli arriva il meritato pareggio: punizione del neo entrato Pompetti dalla sinistra, un batti e ribatti in area, palla che arriva sui piedi di Matteo Rover che fa scoccare un diagonale che si insacca nell’angolino più lontano. Un pareggio dei biancorossi per cui è stata necessaria una lunga revisione al Var per la sua convalida, per un possibile fuori gioco millimetrico di Odogwu al centro dell’area al momento del tiro del suo compagno di squadra. Alla fine posizione regolare della punta biancorossa e rete convalidata per il 2-2 definitivo. Nel finale, al termine dei 6 minuti di recupero concessi dal direttore di gara, è avvenuta anche una ulteriore revisione al Var per il calcio di rigore concesso al Suedtirol. Dopo qualche istante è giunta la conferma della regolarità dell’operato del direttore di gara e triplice fischio finale a sancire il sesto pareggio stagionale della formazione altoatesina, il quarto casalingo dopo quelli con Cosenza, Benevento e Cagliari, che portano in ottava posizione il Suedtirol a quota 21 punti.

Suedtirol che domenica prossima, 4 dicembre alle ore 15.00, attende sempre allo stadio Druso la capolista Frosinone.[Vs]

FC SÜDTIROL – ASCOLI 2-2 (0-1)
FC SÜDTIROL (4-4-2): Poluzzi; Curto (35’ st Pompetti), Masiello, Zaro, Berra (20’ pt Davi); De
Col, Tait (35’ st Marconi), Nicolussi Caviglia, Rover, Carretta (1’ st Casiraghi); Mazzocchi (19’ st
De Col), Odogwu.
A disposizione: Iacobucci, D’Orazio, Vinetot, Siega, Crociata, Capone, Schiavone.
Allenatore: Pierpaolo Bisoli
ASCOLI (3-5-2): Guarna; Quaranta (1’ st Bellusci), Botteghin, Simic; Adjapong (26’ st Salvi),
Caligara, Ciciretti (18’ st Büchel), Eramo, Giordano; Lungoyi (18’ Mendes), Dionisi (26’ st
Bidaoui).
A disposizione: Bolletta, Baumann, Falzerano, Giovane, Tavcar, Fontana.
Allenatore: Flavio Giampieretti (Cristian Bucchi squalificato)
ARBITRO: Alessandro Prontera di Bologna
ASSISTENTI: Giorgio Peretti di Verona e Dario Garzelli di Livorno
IV UFFICIALE: Alberto Santoro di Messina
VAR on site: Daniele Chiffi di Padova
AVAR on site: Giovanni Ayroldi di Molfetta
RETI: 1’ pt 0:1 Ciciretti (A), 12’ st 1:1 rigore Casiraghi (FCS), 21’ st 1:2 Caligara (A), 40’ 2:2 st
Rover (FCS)
NOTE: cielo sereno, temperatura attorno agli 8°, campo in ottime condizioni. Ricordata la Giornata
Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, utilizzando tra l’altro un pallone
dedicato con il colore rosso prevalente. Nell’intervallo sfilata dell’FCS Women. Prima della gara
premiato Fabian Tait per le 300 gare in maglia biancorossa.
Ammoniti: 26’ pt Quaranta (A), 31’ pt Zaro (FCS), 42’ Botteghin (A), 11’ st Curto (FCS), 11’ st
Adjapong (A), 12’ st Ciciretti (A), 15’ st Mazzocchi (FCS). 15’ st Dionisi (A), 45’ + 3’ st Salvi (A),
45’ + 5’ Pompetti (FCS).
Angoli: 1-3 (1-3). Recupero: 1’+ 6’.

La video conferenza stampa del tecnico dell’Fc Suedtirol Pierpaolo:

La video conferenza stampa del giocatore dell’Fc Suedtirol Matteo Rover:

27 Novembre 2022


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

SUPERLEGA, ITAS VOLLEY TRENTINO PIEGA TARANTO 3-0

Successo esterno nella domenica di SuperLega per l’Itas Volley Trentino che piega in terra di Puglia la formazione di Taranto, fanalino di coda, per 3-0. Partita molto equilibrata tra le due formazioni con i ragazzi di mister Lorenzetti che si sono imposti in tre combattuti set per 26-24, 28-26 e 25-22. Gialloblù che restano così … Continua a leggere

ECCELLENZA, VINCE LA CAPOLISTA MORI SANTO STEFANO, SUCCESSI ANCHE PER MAIA ALTA, SAN GIORGIO E LAVIS

Prosegue la marcia al vertice, nella 16/a giornata del campionato di Eccellenza, della capolista Mori Santo Stefano che supera con un perentorio 4-0, mentre il San Giorgio si sbarazza del Weinstrasse Sud per 3-1 e il Lavis va a vincere di misura 1-0 sul terreno del Comano Terme. Gli altri risultati: Bozner-Rovereto 1-1, Comano Terme-Lavis … Continua a leggere

VAL D’ULTIMO, SCONTRO TRA DUE SCIATORI, UN MORTO ED UN FERITO

Ancora una vittima sulle nevi dell’Alto Adige. La tragedia nella giornata odierna sulla pista Huttegg nel comprensorio Schwemmalm, a mt.2250 metri di quota, in Val d’Ultimo dove, in seguito ad uno scontro violento tra due sciatori, ha perso la vita un uomo di 37 anni residente a Lana. L’altro sciatore coinvolto nello scontro è stato … Continua a leggere