Calcio / Sport

SERIE B, IL SUEDTIROL SOGNA, MA FINISCE 2-2 CON IL BARI

Doppio vantaggio per gli altoatesini, che poi vengono raggiunti dai baresi sul pari

Lo stacco di testa di Odogwu per la rete del momentaneo 2 a 0 per il Suedtirol sul Bari. (foto: Ufficio stampa FC Südtirol)

Un Suedtirol che per 65 minuti di gioco ha sognato il colpaccio al San Nicola, ma poi un Bari mai domo è riuscito a rimettere il risultato in parità per il 2 a 2 finale. Nella 13/a giornata di andata di serie B allo stadio “astronave” progettato da Renzo Piano, un Suedtirol senza il mister Pierpaolo Bisoli in panchina, ma in tribuna, per la squalifica di un turno dopo l’espulsione di una settimana fa al Druso nel match pareggiato con il Cagliari, al suo posto il vice Leandro Greco, e senza nessun complesso di inferiorità ha affrontato la formazione del Bari a viso aperto e per molto ha sognato di portare a casa la sesta vittoria stagionale.

Mister Bisoli mette in campo, vista l’assenza di Andrea Masiello, un 4-3-3 con il tridente offensivo Rover-Mazzocchi e Odogwu. In avvio di prima frazione subito il Bari che si fa pericoloso, ma la retroguardia altoatesina fa buona guardia davanti a Poluzzi. Suedtirol che risponde e fa tremare il San Nicola per la possibile rete del vantaggio: Tait dal fondo di destra imbecca Rover, che carica il piede mancino e scheggia il palo alla destra dell’estremo difensore barese Caprile.

Il vantaggio degli altoatesini arriva dieci minuti dopo al 21′ del primo tempo da un aggancio complicato di Belardinelli sul fondo di sinistra, palla in mezzo con conclusione di capitan Tait e palla in gol. Arrivano immediate le proteste dei padroni di casa perchè il guardalinee aveva alzato la bandiera per segnalare che la palla era uscita dalla riga di fondo, ma l’arbitro aveva lasciato correre fino al gol. Intervento quindi del Var per capire se la palla trattenuta da Belardinelli fosse o meno in campo. Dopo qualche minuto di attesa il direttore di gara decideva per la concessione della rete per il Suedtirol. Il raddoppio altoatesino al 37′ porta la firma di Rafa Odogwu che batte Elia Caprile con un perfetto colpo di testa eludendo la marcatura di Di Cesare e Zuzek. Quasi in conclusione di primo tempo sugli sviluppi di un calcio di punizione dai 25 metri di Bellomo in mischia, testa del terzino barese Di Cesare per l’1-2 e tutti negli spogliatoi per il riposo.

Nella ripresa parte subito bene il Suedtirol con Matteo Rover che si magia la possibilità di chiudere il match sul 3 a 1 a tu per tu con Caprile su imbeccata di Odogwu, ma il giocatore biancorosso spreca l’occasione ghiotta mettendo fuori di poco. I padroni di casa iniziano a macinare gioco e a mettere pressione ai ragazzi di Pierpaolo Bisoli che arretrano il baricentro. Sono le avvisaglie del pareggio barese che arriva al 63′ ad opera di Eddy Salsedo: traversone dalla sinistra in area ospite per la conclusione al volo ad incrociare dell’attaccante pugliese, nulla da fare per Giacomo Poluzzi: è 2-2.

Minuti finali vivaci con il bari che colpisce anche una traversa ed un Poluzzi in versione saracinesca che in un paio di occasioni salva la sua squadra dalla capitolazione. Finisce in parità per la soddisfazione di entrambe le formazioni, anche se forse il Suedtirol ha qualcosa da recriminare ancora una volta per non essere stato in grado di chiudere il match quando ne avrebbe avuto l’occasione.

Ora la serie B va in pausa per una settimana, per gli impegni delle nazionali. Si riparte domenica 27 novembre con il Suedtirol che allo stadio Druso ospita l’Ascoli per la 14/a giornata di andata calcio d’inizio alle ore 15.00).[Vs]

BARI – FC SÜDTIROL 2-2 (1-2)
BARI (4-3-1-2): Caprile; Ricci, Zuzek, Di Cesare, Pucino (13’ st Dorval); Maita, Mallamo,
Bellomo (13’ st Botta); Salcedo (30’ st Benedetti); Scheidler, Antenucci.
A disposizione: Frattali, D’Errico, Cheddira, Gigliotti, Galano, Terranova, Mazzotta, Bosisio,
Cangiano.
Allenatore: Michele Mignani
FC SÜDTIROL (4-3-3): Poluzzi; Berra, Curto, Zaro, De Col; Nicolussi Caviglia, Tait (35’ st
Pompetti), Belardinelli; Rover (23’ st Casiraghi), Mazzocchi (35’ st Carretta), Odogwu.
A disposizione: Iacobucci, Vinetot, Barison, Siega, D’Orazio, Davi, Crociata, Capone, Schiavone.
Allenatore: Leandro Greco (Pierpaolo Bisoli squalificato)
ARBITRO: Lorenzo Maggioni di Lecco
ASSISTENTI: Edoardo Raspollini di Livorno e Mario Vigile di Cosenza
IV UFFICIALE: Luca Cherci di Carbonia
VAR: Luca Zufferli di Udine
AVAR: Gianpiero Miele di Nola
RETI: 21’ pt 0:1 Tait (FCS), 37’ pt 0:2 Odogwu (FCS), 43’ pt 1:2 Di Cesare (B); 20’ st 2:2 Salcedo
(B).
NOTE: nubi sparse; temperatura attorno ai 17°, campo in buone condizioni.
Ammoniti: 45’ + 3’ st Maita (FCS), 45’ + 3’ st De Col (FCS).
Angoli: 7-4 (3-4). Recupero: 4’+ 4’.

La video conferenza stampa del tecnico dell’Fc Suedtirol Leandro Greco:

La video conferenza stampa del giocatore dell’Fc Suedtirol Fabian Tait:

12 Novembre 2022


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

SUPERLEGA, ITAS VOLLEY TRENTINO PIEGA TARANTO 3-0

Successo esterno nella domenica di SuperLega per l’Itas Volley Trentino che piega in terra di Puglia la formazione di Taranto, fanalino di coda, per 3-0. Partita molto equilibrata tra le due formazioni con i ragazzi di mister Lorenzetti che si sono imposti in tre combattuti set per 26-24, 28-26 e 25-22. Gialloblù che restano così … Continua a leggere

ECCELLENZA, VINCE LA CAPOLISTA MORI SANTO STEFANO, SUCCESSI ANCHE PER MAIA ALTA, SAN GIORGIO E LAVIS

Prosegue la marcia al vertice, nella 16/a giornata del campionato di Eccellenza, della capolista Mori Santo Stefano che supera con un perentorio 4-0, mentre il San Giorgio si sbarazza del Weinstrasse Sud per 3-1 e il Lavis va a vincere di misura 1-0 sul terreno del Comano Terme. Gli altri risultati: Bozner-Rovereto 1-1, Comano Terme-Lavis … Continua a leggere

VAL D’ULTIMO, SCONTRO TRA DUE SCIATORI, UN MORTO ED UN FERITO

Ancora una vittima sulle nevi dell’Alto Adige. La tragedia nella giornata odierna sulla pista Huttegg nel comprensorio Schwemmalm, a mt.2250 metri di quota, in Val d’Ultimo dove, in seguito ad uno scontro violento tra due sciatori, ha perso la vita un uomo di 37 anni residente a Lana. L’altro sciatore coinvolto nello scontro è stato … Continua a leggere