MISURE ANTI-COVID SOFT: IL GOVERNO ALZA LA VOCE

Foto: Italpress ©

Foto: Italpress ©

Arrivano le prime pesanti proteste da Roma nei confronti dei territori, che hanno previsto delle deroghe alle misure restrittive imposte fino al 24 novembre. Il ministro degli affari regionali, Francesco Boccia ha annunciato impugnative immediate per chi aggira l’ultimo Dpcm. Il ministro contesta i provvedimenti adottati della Provincia di Trento, è in corso di valutazione anche l’ordinanza della Provincia di Bolzano. Da Roma ribadiscono che le decisioni di derogare alle nuove misure anti-covid minano i principi di uniformità di norme atti a garantire la sicurezza dei cittadini e la salute pubblica. È sempre possibile, ha precisato il ministro, adottare sui singoli territori misure più restrittive. [fm]

28 ottobre 2020


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC