MATTARELLA “IL LIBRO è UN BENE INESTIMABILE PER L’UMANITà”

Foto: Italpress ©

ROMA (ITALPRESS) – “Il Salone del Libro, giunto oggi alla sua trentatreesima edizione, costituisce un appuntamento fondamentale per la vita culturale del nostro Paese e il suo ritorno in presenza, dopo il tormentato periodo della pandemia, è per tutti motivo di grande soddisfazione. Durante l’emergenza Covid, i libri sono stati per molti cittadini un rifugio, un alleato, un’arma contro la solitudine e lo sconforto. Laddove il virus ci costringeva a distanziarci dagli altri, il libro ci ha permesso di avvicinarci a storie nuove, a personaggi diversi, a mondi inesplorati”. Lo scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato al presidente dell’Associazione Culturale Torino la Città del Libro, Silvio Viale.
“Il libro è un bene inestimabile per l’umanità. Un prezioso e irrinunciabile veicolo di conoscenza, bellezza, confronto, çrescita civile – aggiunge Mattarella -. Il libro non si esaurisce nel rapporto scrittore-lettore. Ma è il prodotto finale di una industria culturale, che costituisce una vera filiera e un motore essenziale di crescita per la nostra società e la nostra economia”.
“Per questo motivo è necessario che l’opera culturale sia rispettata, che i canali editoriali vengano resi accessibili ai nuovi talenti, che le piccole realtà editoriali vengano sostenute, che il ruolo prezioso di presidio culturale delle librerie di quartiere venga difeso e rafforzato, accanto a una capillare diffusione delle vendita on line, capace di raggiungere lettori anche nelle zone prive di librerie – prosegue -. Questa edizione del Salone del Libro di Torino è significativamente intitolata a Dante, il più grande tra i poeti italiani e intellettuale impegnato a fondo nel rinnovamento dei costumi e della politica della sua epoca. Questa dedica è impegnativa e il mio augurio è che il mondo del libro e dell’editoria acquisti sempre maggiore slancio e ritrovata centralità all’interno della nostra società rendendo gli italiani più colti, più liberi, più consapevoli”.
(ITALPRESS).

14 Ottobre 2021


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

REPUTAZIONE TURISTICA, TRENTINO ALTO ADIGE IN VETTA

Il Trentino Alto Adige svetta nella classifica della reputazione turistica delle regioni italiane stilata per il quinto anno consecutivo da Demoskopika. Lo schema si basa su oltre 688 milioni di pagine indicizzate, quasi 7 milioni di like e follower sulle reti sociali, poco più di 50 milioni recensioni conteggiate e ben 450 mila strutture ricettive … Continua a leggere

PRIMARIO ‘NO VAX’ SOSPESO ALL’OSPEDALE DI MERANO

Il picco di contagi e l’alto numero di ricoveri registrati nell’ultimo rapporto dell’Asl altoatesina iniziano a preoccupare la dirigenza sanitaria, visto che numeri simili non si vedevano dallo scorso aprile e che in provincia di Bolzano le persone non immunizzate sono ancora tante, anche tra i sanitari. Ieri tra i sospesi è finito anche il … Continua a leggere

ALTRO CASO DI MOBBING NELLA SANITA’ TRENTINA

Altro caso di mobbing all’interno dell’azienda sanitaria trentina. Dopo il caso di Sara Pedri, la ginecologa scomparsa a Cles nel marzo scorso al centro di presunte vessazioni sul lavoro, ora emerge, grazie alla segnalazione del consigliere provinciale di Onda Civica Filippo Degasperi, il caso di una anestetista in servizio all’ospedale S.Chiara che, in seguito ad … Continua a leggere

Eventi Radio NBC

NELLA VALIGIA CHE C’E’?

RADIO NBC RETE REGIONE – LA RADIO DELLE ALPI SI COMPLIMENTA CON ELEONORA TIBALDO DI BOLZANO VINCITRICE DEL SUPERPREMIO, ANELLO IN ORO CON BRILLANTI, DEL VALORE DI € 1.190,00

SINDROME DI DOWN

In occasione della giornata mondiale della sindrome di Down (21 marzo), istituita nel 2011 dall’Onu, sono state presentate a Bolzano una serie di iniziative. 4 associazioni locali (Associazione Family Day, Provita&Famiglia, Movimento per la vita, Il Sorriso) si sono coordinate per sensibilizzare l’opinione pubblica sul rispetto dovuto a queste persone, anche in considerazione dei loro … Continua a leggere

IL VESCOVO E SAN GIUSEPPE

Nella lettera pastorale di qualche giorno fa, il vescovo di Bolzano e Bressanone Ivo Muser, ha lanciato la proposta alla Provincia di Bolzano di introdurre in Alto Adige la festa patronale il 19 marzo, festa di San Giuseppe, in sostituzione del lunedì di Pentecoste, festivo in Alto Adige. Sara’ la Provincia di Bolzano a decidere … Continua a leggere