JUVE IN RUSSIA CONTRO LO ZENIT, ALLEGRI “MATCH-BALL DA SFRUTTARE”

Foto: Italpress ©

TORINO (ITALPRESS) – “Lo Zenit è una buona squadra, ha giocatori tecnici a metà campo e in avanti, è una squadra molto europea che gioca un discreto calcio. A Londra hanno fatto una bella partita e per noi è una tappa importante, un risultato positivo ci permetterebbe di aumentare le percentuali del passaggio del turno”. Massimiliano Allegri vuole la sua Juve sul pezzo: dopo i successi con Malmoe e Chelsea, a San Pietroburgo i bianconeri vanno a caccia di tre punti che avvicinerebbero gli ottavi. “De Ligt, Szczesny e Bonucci giocano, gli altri li devo ancora decidere: devo capire le sostituzioni, come può andare la partita – le indicazioni sulla formazione – Morata sta bene e potrebbe partire dall’inizio, Arthur avrà un minutaggio maggiore, non so se dall’inizio o a partita in corso. Dybala? Quasi sicuramente sarà a disposizione per la partita con l’Inter”. Le recenti vittorie su Chelsea e Roma sembrano aver rilanciato la Juve ma per Allegri “non è una questione di svolta, avevamo bisogno di risultati. Le prestazioni sono migliorate come approccio e spirito, dobbiamo migliorare ora negli ultimi 30 metri. Ci vuole calma e non farsi prendere dall’entusiasmo, non abbiamo fatto ancora nulla. Dobbiamo avere la capacità di arrivare a marzo nelle condizioni di poterci giocare le nostre chance in tutte le competizioni. Domani è un match-ball che dobbiamo sfruttare perchè ci permetterebbe di vedere le prossime gare di Champions con un’ottica differente. In questo mese abbiamo la possibilità di rimanere agganciati alle prime e passare il turno di Champions, alla sosta vediamo dove siamo messi”. Di sicuro la Juve, nelle ultime settimane, ha cambiato marcia. “La squadra ha piacere anche a difendere e questa è una bella cosa, il calcio è fatto di difesa quando non hai la palla e attacco quando ce l’hai. Stiamo lavorando per migliorare, i risultati aumentano l’autostima e lavori e giochi con più serenità”.
(ITALPRESS).

19 Ottobre 2021


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

AUSTRIA: NO VAX RECIDICI RISCHIANO FINO A 7200 EURO DI MULTA

In Austria il primo febbraio scatterà l’obbligo vaccinale e i no vax irremovibili potrebbero rischiare una multa da 3.600 euro che potrebbe addirittura essere raddoppiata in caso di inottemperanza. Lo prevede una bozza del governo che oggi sta esaminando il disegno di legge per l’introduzione dell’obbligo vaccinale. Una misura, secondo il ministro alla salute Wolfgang … Continua a leggere

COVID: UN NUOVO DECESSO E 199 CONTAGI IN TRENTINO

Si registra un nuovo decesso per Covid in Trentino. Si tratta di un uomo di 80 anni non vaccinato. I nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore sono 199: 71 rilevati dai tamponi molecolari (su 956 test effettuati) e 128 dagli antigenici (su 11.670 test effettuati). I tamponi molecolari confermano 76 positività intercettate nei giorni … Continua a leggere

HOCKEY: IL BOLZANO LICENZIA IL COACH DOUG MASON

Le strade dell’Hc Bolzano e del tecnico canadese Doug Mason si separano. La notizia nell’aria dopo la pesante sconfitta di domenica contro lo Znojmo per 10 a 2 hanno portato il presidente Dieter Knoll e la dirigenza biancorossa a decidere per l’esonero del 65 tecnico canado-olandese. Lo ha fatto sapere la società bolzanina con un … Continua a leggere

Eventi Radio NBC

NELLA VALIGIA CHE C’E’?

RADIO NBC RETE REGIONE – LA RADIO DELLE ALPI SI COMPLIMENTA CON ELEONORA TIBALDO DI BOLZANO VINCITRICE DEL SUPERPREMIO, ANELLO IN ORO CON BRILLANTI, DEL VALORE DI € 1.190,00

SINDROME DI DOWN

In occasione della giornata mondiale della sindrome di Down (21 marzo), istituita nel 2011 dall’Onu, sono state presentate a Bolzano una serie di iniziative. 4 associazioni locali (Associazione Family Day, Provita&Famiglia, Movimento per la vita, Il Sorriso) si sono coordinate per sensibilizzare l’opinione pubblica sul rispetto dovuto a queste persone, anche in considerazione dei loro … Continua a leggere

IL VESCOVO E SAN GIUSEPPE

Nella lettera pastorale di qualche giorno fa, il vescovo di Bolzano e Bressanone Ivo Muser, ha lanciato la proposta alla Provincia di Bolzano di introdurre in Alto Adige la festa patronale il 19 marzo, festa di San Giuseppe, in sostituzione del lunedì di Pentecoste, festivo in Alto Adige. Sara’ la Provincia di Bolzano a decidere … Continua a leggere