INCHIESTA FREELAND. LA PROCURA CONFERMA LE ACCUSE

dda-antimafia-91225.660x368

Nonostante il recente pronunciamento del tribunale del riesame, la Procura distrettuale ha confermato per tutti gli indagati dell’operazione Freeland l’ipotesi di accusa di associazione a delinquere di tipo mafioso. Lo ha comunicato il sostituto procuratore Davide Ognibene agli avvocati difensori. Il fascicolo rimane dunque di competenza della Procura distrettuale di Trento nonostante molti episodi contestati, relativi a punti traffici di droga, risultino avvenuti in provincia di Bolzano.

27 giugno 2020


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC