FORTUNA “LA PLASTIC TAX è IDEOLOGICA, PER LA SOSTENIBILITà SERVE ALTRO”

Foto: Italpress ©

ROMA (ITALPRESS) – “Fateci lavorare, abbiate fiducia e non portate avanti questioni ideologiche perchè l’ideologia non appartiene a chi lavora nell’industria: servono fatti chiari, documentati e reali”. Così Ettore Fortuna, vicepresidente di Mineracqua, la Federazione Italiana delle industrie delle acque minerali naturali e delle acque di sorgente, intervistato da Claudio Brachino per la rubrica “Primo Piano” dell’Agenzia Italpress.
“Sulla sostenibilità – ha spiegato Fortuna – il governo ha accelerato il recepimento dell’ultima direttiva europea sulle plastiche cosiddette monouso, anche se è un equivoco che nelle plastiche monouso sia stata inserita la bottiglia d’acqua minerale: non è monouso perchè si ricicla e si fa un’altra bottiglia”.
“Quando ancora non si parlava di sostenibilità, cioè il dibattito non era così forte – ha evidenziato -, noi abbiamo investito con tecnologia avanzata soprattutto nell’ecodesign, nella riprogettazione della bottiglia, e in dieci anni abbiamo ridotto del 40% il peso. In questi dieci anni, però, il mercato è cresciuto del 30%. Oggi quindi immettiamo sul mercato la stessa quantità di plastica di dieci anni fa. Abbiamo assolto ante litteram il primo obiettivo della direttiva europea”.
“Nel nostro rapporto, che abbiamo inviato ai ministeri e al governo quando si discuteva della tassa sulla plastica – ha affermato -, c’è un punto che dice che questa tassa non colpisce i comportamenti ma le industrie e alla fine colpirà i lavoratori. E’ una tassa – ha aggiunto – un pò ideologica, pesante e insostenibile per le imprese. E non colpisce i comportamenti, la mancanza di senso civico e di educazione civica”.
Per il futuro “siamo impegnati – ha spiegato il vicepresidente di Mineracqua – nell’utilizzare la bottiglia dopo il riciclo: dobbiamo lavorare sulla possibilità di riprenderci quella bottiglia, riciclare quella plastica e rifare una nuova bottiglia” perchè “la plastica che va a riciclo viene intercettata prima di noi da altri settori”. In merito alla situazione attuale, anche alla luce della pandemia, Fortuna si è soffermato sul “mercato della grande distribuzione che si è ripreso e funziona bene. Crediamo di chiudere il 2021 a +3 o +4%. Il mercato horeca – ha aggiunto – ha recuperato molto ma era sprofondato a -90. Noi siamo ottimisti, se non fosse che da pochi mesi è partito un rialzo dei costi delle materie prime e dei trasporti”. In generale, “i segnali sono positivi e da parte nostra – ha concluso – c’è sempre grande entusiasmo nel lavorare”.
(ITALPRESS).

25 Novembre 2021


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

DA LUNEDI’ L’ALTO ADIGE SARA’ ZONA GIALLA

L’Alto Adige da lunedì sarà zona gialla. Lo ha comunicato l’assessore alla sanità Thomas Widmann, evidenziando che ormai tutti i parametri indicano in questa direzione. Widmann ha ricordato che Bolzano nei giorni scorsi aveva già anticipato le misure da zona gialla, come l’obbligo di mascherina all’aperto e di Ffp2 sui mezzi pubblici, e che per … Continua a leggere

COVID: 470 INFEZIONI IN ALTO ADIGE

Il virus continua a circolare in Alto Adige. Nelle ultime 24 ore sono accertate 470 infezioni. Non si registra nessun nuovo decesso per covid. I pazienti ricoverati sono 93, in rianimazione restano 12 malati. [fm]

CONTRATTO PUBBLICO IMPIEGO, SINDACATI TRENTINI IN PIAZZA

La maratona vaccinale in Trentino rischia di iniziare con venti di guerra. Nei giorni in cui il presidente della Provincia Maurizio Fugatti chiama alle armi il personale sanitario per poter somministrare il vaccino per 18 ore al giorno dal 4 all’8 dicembre, i sindacati del comparto chiedono al governatore di procedere subito con il rinnovo … Continua a leggere

Eventi Radio NBC

NELLA VALIGIA CHE C’E’?

RADIO NBC RETE REGIONE – LA RADIO DELLE ALPI SI COMPLIMENTA CON ELEONORA TIBALDO DI BOLZANO VINCITRICE DEL SUPERPREMIO, ANELLO IN ORO CON BRILLANTI, DEL VALORE DI € 1.190,00

SINDROME DI DOWN

In occasione della giornata mondiale della sindrome di Down (21 marzo), istituita nel 2011 dall’Onu, sono state presentate a Bolzano una serie di iniziative. 4 associazioni locali (Associazione Family Day, Provita&Famiglia, Movimento per la vita, Il Sorriso) si sono coordinate per sensibilizzare l’opinione pubblica sul rispetto dovuto a queste persone, anche in considerazione dei loro … Continua a leggere

IL VESCOVO E SAN GIUSEPPE

Nella lettera pastorale di qualche giorno fa, il vescovo di Bolzano e Bressanone Ivo Muser, ha lanciato la proposta alla Provincia di Bolzano di introdurre in Alto Adige la festa patronale il 19 marzo, festa di San Giuseppe, in sostituzione del lunedì di Pentecoste, festivo in Alto Adige. Sara’ la Provincia di Bolzano a decidere … Continua a leggere