DROGA IN VAL DI FIEMME E FASSA, ARRESTATI 2 ALBANESI

drogacavalesee.jpg_rsz

Sono stati arrestati gli ultimi due latitanti dei 18 trafficanti colpiti dalle misure cautelari emesse dal gip di Trento nell’ambito dell’indagine “Sciamano” condotta dalla Compagnia carabinieri di Cavalese, che ha interrotto un florido traffico di cocaina nelle Valli di Fiemme e Fassa con articolazioni nel Milanese. I due erano riusciti a sfuggire perché si trovavano in Albania. In aeroporto a Verona, la polizia – su indicazione dei carabinieri di Cavalese – ha notificato le misure cautelari ai due uomini, appena sbarcati da un volo proveniente da Tirana. I due sono stati quindi trasferiti nel carcere di Verona Montorio. I due, entrambi albanesi, facevano parte di un gruppo che nell’aprile 2018 aveva pianificato un’incursione all’interno della caserma dei carabinieri di Cavalese con l’obbiettivo di recuperare 210 grammi di cocaina dall’autovettura utilizzata da un loro corriere e posta sotto sequestro [mda]

12 ottobre 2019


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC