CROLLO TRANSITI NEL 2020 SULL’ASSE DEL BRENNERO

a22

Nel 2020 la crisi da Covid-19 ha portato ad un drammatico crollo dei transiti sull’asse del Brennero, con pesanti ripercussioni sull’economia. Tuttavia, non si è registrato un calo delle polveri sottili. Lo comunica la Camera di Commercio di Bolzano. Dall’inizio dell’estate, dopo l’intervento dell’Unione europea per uniformare le regole sul transito data l’eccezionalità della situazione, mentre il traffico merci si è abbastanza ripreso, restando però per il resto dell’anno sotto il livello dell’anno precedente, il traffico leggero non mostra alcuna inversione di tendenza. Nei mesi estivi risulta una lieve ripresa sull’asse del Brennero, senza però mai raggiungere neanche lontanamente il livello del 2019. Nel 2020 i picchi di transito registrati solitamente nei fine settimana tradizionali di arrivo e partenza si sono trasformati in calma piatta. In alcuni giorni il traffico leggero è crollato di oltre il 97 percento rispetto all’anno precedente. Uno studio recente commissionato dalla Camera di commercio ha documentato che in Alto Adige una crescita economica dell’1 percento corrisponde a un aumento del traffico pari all’1,9 percento. [mda]

13 gennaio 2021


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC