CIMITERI CHIUSI PER OGNISSANTI IN TRENTINO

sala-di-Piena-fugatti-Segnana_imagefullwide

In Trentino sono 222 i nuovi casi positivi al covid sulla base di 2861 tamponi. I nuovi decessi sono 2, uno è un ospite di una casa di riposo, l’altro era ricoverato in ospedale. I ricoveri sono saliti a 127, di cui 9 in rianimazione. Le classi in quarantena sono 159 con 27 nuovi casi. I più a rischio sono gli studenti delle superiori. In Trentino la giunta provinciale ha deciso di proseguire sulla via intrapresa anche nei prossimi giorni, fissando all’inizio della prossima settimana un nuovo momento di verifica. L’ordinanza numero 49 firmata dal presidente Maurizio Fugatti, che consente ai bar ed ai ristoranti trentini la possibilità di tenere aperto oltre gli orari fissati dall’ultimo dpcm del presidente Conte, rimane quindi in vigore. Il prolungamento dell’orario di apertura di pub e bar, alle 20, e ristoranti, fino alle 22, in Trentino, non sembra aver portato, però, benefici agli esercenti. Questa settimana, malgrado l’allungamento dell’orario, ristoratori e baristi hanno lamenatto di aver lavorato malissimo con un calo di affari pari all’80%. Infine, per tutelare soprattutto i più anziani, ed evitare possibili assembramenti, la giunta provinciale ha deciso di chiudere i cimiteri l’uno e due novembre in occasione delle celebrazioni di Ognissanti. [fm]

30 ottobre 2020


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC