ANZIANA DI TERLAGO SI USTIONA ACCENDENDO IL FUOCO

Una donna di 85 anni residente a Monte Terlago è rimasta gravemente ferita questa mattina intorno alle 7 a causa di un incidente domestico. La donna, probabilmente stava accendendo il fuoco, quando è stata avvolta dalle fiamme. L’anziana è stata ricoverata nel reparto grandi ustionati di Verona. E’ in condizioni gravissime.

21 Febbraio 2015


CONDIVIDI

PIU’ AUTONOMIA SCOLASTICA IN ALTO ADIGE. POSITIVO L’INCONTRO CON IL MINISTRO GIANNINI

Trasferta romana per l’assessore altoatesino Philipp Achammer, che ha incontrato la ministra dell’istruzione Stefania Giannini. Il Governo ha accolto le richieste della giunta provinciale altoatesina di godere di maggiore autonomia scolastica in tema di linee guida, orari e percorsi curricolari. L’intenzione, ha ribadito Achammer, è di ottenere la competenza primaria sul trattamento del personale docente, … Continua a leggere

20 Febbraio 2015


CONDIVIDI

BRUNICO, TENTÒ DI SFONDARE UN BANCOMAT, ARRESTATO DAI CARABINIERI

Nella notte del 16 novembre di due anni fa, un 40enne del posto, servendosi di un grosso martello e di due cacciaviti, aveva provato ad aprire il bancomat della Cassa di Risparmio di via dei Bastioni a Brunico; pur avendo causato seri danni alla struttura, tuttavia, non era riuscito nell’intento ed era stato arrestato in … Continua a leggere

20 Febbraio 2015


CONDIVIDI

INCIDENTI SUL LAVORO: BOLZANO MAGLIA NERA NEL NORD EST

Quella di Bolzano si conferma la provincia del nord est dove si registrano più incidenti mortali sul lavoro. La statistica dell’osservatorio Vega evidenzia come nel 2014 siano state ben 13 le vittime di incidenti sul lavoro in Alto Adige. In Trentino le vittime sono state cinque. Su scala nazionale il Trentino Alto Adige si piazza … Continua a leggere

20 Febbraio 2015


CONDIVIDI

RAPINA ALL’EUROSPIN DI MEZZOLOMBARDO. ARRESTATI DUE MALVIVENTI

Rapina a mano armata ieri sera al supermercato Eurospin di Mezzolombardo in via Degasperi. Un uomo, con il volto travisato da un passamontagna, ha atteso la chiusura del punto vendita e poco dopo le 19 è entrato in azione. Impugnando una pistola, il malvivente si è diretto verso la cassa e si è fatto consegnare … Continua a leggere

20 Febbraio 2015


CONDIVIDI

MIOLA’ DI PERGINE. IN ARRIVO 16 PROFUGHI

Sono attesi oggi a Miola di Pinè i sedici profughi, provenienti dai centri di accoglienza di Marco di Rovereto e Castelfondo in val di Non. Il loro arrivo era stato annunciato settimane fa dalla Provincia di Trento e mal digerito dall’intera comunità, che aveva accusato Piazza Dante di decidere sull’arrivo dei richiedenti asilo sull’altipiano senza … Continua a leggere

20 Febbraio 2015


CONDIVIDI

GIOCO D’AZZARDO. IN ALTO ADIGE CHIUDERANNO 50 SALE GIOCO

Nuovo giro di vite annunciato in provincia di Bolzano contro il gioco d’azzardo legalizzato. A fine anno non verranno rinnovate le licenze di una cinquantina di sale giochi in contrasto con la legge provinciale che impone una certa distanza di cosiddetti luoghi sensibili, che sono soprattutto le scuole ed altri punti di aggregazione dei più … Continua a leggere

20 Febbraio 2015


CONDIVIDI

BLITZ DELLA FINANZA NELLA SEDE DI “TRENTO RISE”

Maxi blitz della Guardia di Finanza nella sede di Trento Rise (nella foto). Su disposizione del sostituto procuratore Pasquale Profiti gli uomini delle Fiamme Gialle  hanno acquisito copioso materiale informatico e cartaceo relativo all’assegnazione di  consulenze esterne super pagate su temi che – secondo l’ipotesi accusatoria – avrebbero potuto essere trattati dai funzionari in organico … Continua a leggere

20 Febbraio 2015


CONDIVIDI

TRENTO. SEQUESTRA L’AMICO DEL FIGLIO E LO ACCUSA DI SPACCIO

Un cittadino tunisino residente a Trento ove gestisce un negozio si è messo nei guai grossi con la giustizia per aver pensato di farsi giustizia da sè dopo aver appreso che il figlio  14enne era finito all’ospedale per aver fumato uno spinello. L’uomo , su tutte le furie, ha costretto il figlio a indicargli il … Continua a leggere

20 Febbraio 2015


CONDIVIDI

TERRORISMO. IL PACHISTANO BOLZANINO ESPULSO VUOLE TORNARE

L’avvocato Nicola Canestrini ha depositato al Tar del Lazio la richiesta di sospensiva del decreto di espulsione (già eseguito)  disposto direttamente dal Ministero degli Interni a carico di un giovane pachistano bolzanino individuato ed allontanato dal nostro Paese nell’ambito delle iniziative anti terroristiche. Ad attirare l’attenzione delle forze dell’ordine, con conseguente segnalazione agli organi di … Continua a leggere

20 Febbraio 2015


CONDIVIDI