Sport

CALCIO SERIE D. IL TRENTO VINCE AD ARZIGNANO

IL GRAFFIO DI GATTO VALE TRE PUNTI: IL TRENTO PIEGA PER 1 A 0 L’ARZIGNANO VALCHIAMPO E VINCE ANCORA
I gialloblù espugnano il “Dal Molin”, conquistano il quinto successo consecutivo e il quindicesimo risultato utile di fila

Quinta vittoria di fila e quindicesimo risultato utile consecutivo per il Trento, che torna dalla difficile trasferta di Arzignano con tre punti pesantissimi in saccoccia nel match valevole per la quarta giornata del girone di ritorno. Partita tirata contro un’avversaria di spessore, decisa nella ripresa dal calcio rigore procurato da Aliu e trasformato con freddezza dallo specialista Gatto.
Per i gialloblù si tratta della quattordicesima vittoria stagionale che permette al Trento di mantenere cinque lunghezze di margine sulla Manzanese e otto sull’Union Clodiense Chioggia.
Domenica si torna al “Briamasco” per affrontare il Belluno, quarta forza del campionato.

Live match.

Mister Parlato deve fare a meno degli infortunati Pattarello, Galazzini e Salviato e si affida all’ormai collaudato “4-3-1-2” con Cazzaro tra i pali e linea difensiva formata da Bran e Tinazzi sulle corsie esterne con Trainotti e Dionisi centrali. Gatto agisce da playmaker in mezzo al campo con Caporali e Pilastro interni, mentre Belcastro è il trequartista alle spalle del tandem offensivo composto da Aliu e Ferri Marini. Dopo un mese si rivede in panchina Osuji, dove si accomoda inizialmente anche il neoacquisto Ronchi.
Primo tempo all’insegna dell’equilibrio tra le due squadre con il Trento che mantiene il pallino del gioco e l’Arzignano che aspetta e agisce di rimessa. La prima occasione è per i padroni di casa che, dopo soli tre minuti, si fanno vedere dalle parti di Cazzaro, abile a respingere il tiro sul primo palo di Valenti.
La risposta trentina non tarda ad arrivare e al minuto 13, sugli sviluppi di un calcio di punizione, Belcastro per poco non trova il gol del vantaggio, con la palla che rimbalza davanti al portiere avversario Enzo, bravo a non farsi ingannare dalla traiettoria. Al 21’ i padroni di casa hanno sulla testa di Forte l’occasione più grande della prima frazione: lo spiovente da corner di Lisai pesca il numero otto vicentino solo nei pressi dell’area piccola, ma la schiacciata del centrocampista di casa è troppo forte con la sfera che termina oltre la traversa. La partita è viva e qualche minuto più tardi arriva la migliore occasione anche per i gialloblù. Belcastro si incunea tra le linee avversarie e, arrivato al limite dell’area di rigore, scarica su Ferri Marini che è bravissimo nella sterzata e poi calcia con il mancino, ma sulla sua strada trova Enzo, ancora provvidenziale nella parata a terra.
Nella ripresa il canovaccio rimane lo stesso con l’Arzignano che prova a spingere, senza però impensierire più di tanto l’estremo difensore gialloblù. Al 56’ Valenti tenta il sinistro a giro ma la conclusione si spegne sul fondo, al 63’ è Antoniazzi che ci prova con una conclusione al volo da fuori area, ma Dionisi s’immola per causa e respinge.
Al 75’ arriva l’episodio che cambia volto alla partita. Rimessa laterale sul lato corto dell’area vicentina con la palla che arriva ad Aliu che va a contrasto aereo con un difensore: i due perdono il contatto visivo col pallone che rimane lì e il numero 9 è più lesto a riprenderne il controllo e a toccare il pallone prima che Sammarco riesca a colpirlo. Il contatto è solare e per l’arbitro non ci sono dubbi a indicare subito il dischetto: dagli undici metri si presenta Gatto che è glaciale come sempre – quarto rigore realizzato in altrettanti tentativi – e insacca alle spalle di Enzo con una gran bordata sotto la traversa: è 1 a 0.
I padroni di casa si ributtano in avanti alla disperata ricerca del pari ma, eccezion fatta per due colpi di testa nei minuti di recupero, prima con Molnar (93’) e poi con la salita finale del portiere Enzo (97’), non riescono a produrre occasioni degne di nota.
Il Trento vince ancora e rimane saldamente al comando della classifica a +5 sulla Manzanese. Domenica altra super sfida d’alta classifica: al “Briamasco” arriverà il Belluno, quarta forza del torneo.

Il tabellino.

ARZIGNANO VALCHIAMPO – TRENTO 0-1
ARZIGNANO VALCHIAMPO (4-3-3): Enzo; Pasqualino, Molnar, Bigolin, Rossi (43’st Cavaliere); Antoniazzi, Casini (29’st Sammarco), Forte; Valenti (29’st Villanova), Monni, Lisai.
A disposizione: Circio, Cuccato, Doda, Trentin, Pettinà, Zuffellato.
Allenatore: Giuseppe Bianchini.
TRENTO (4-3-1-2): Cazzaro; Bran (38’st Comper), Trainotti, Dionisi, Tinazzi; Caporali, Gatto, Pilastro (9’st Santuari); Belcastro (22’st Nunes); Ferri Marini (22’st Rivi), Aliu (38’st Ronchi).
A disposizione: Ronco, Contessa, Amadori, Osuji.
Allenatore: Carmine Parlato.
ARBITRO: Bonacina di Bergamo (Morea di Molfetta e Cardona di Catania).
RETE: 31’st rigore Gatto (T).
NOTE: partita disputata a porte chiuse. Giornata calda e soleggiata. Campo in ottime condizioni. Ammoniti Monni (A), Sammarco (A), Bran (T), Gatto (T) e Comper (T). Calci d’angolo 5 a 4 per il Trento. Recupero 1’ + 7’.

1 Marzo 2021


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

PARTE DA BOLZANO LA STAGIONE DI PECHINO 2022 DELLA FEDERGHIACCIO ITALIANA

Parte da Bolzano l’avventura olimpica e paraolimpica di Pechino 2022 della Federazione Italiana sport del ghiaccio. Tre giorni di eventi nel capoluogo altoatesino per gli atleti azzurri, hockey escluso, presenti campioni del pattinaggio velocità come il pinetano Pietro Sighel e il trentino Andrea Giovannini e il pattinatore di artistico meranese Daniel Grassl. Piazza Walther ha … Continua a leggere

UN NUOVO DECESSO IN ALTO ADIGE PER IL COVID

Un nuovo decesso in Alto Adige per il Covid. I nuovi casi sono 73 su poco più di 8.900 test analizzati. I pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 22, sette quelli ricoverati in terapia intensiva.

ESCURSIONISTA FERITA SULLA FERRATA PISETTA

Intervento del soccorso alpino nella valle del Sarca. Una escursionista ceca di 24 anni è stata colpita ad un braccio da una scarica di sassi mentre si trovava a circa metà percorso della ferrata Pisetta. La ferita è stata trasportata con l’elicottero all’ospedale S.Chiara di Trento.

Eventi Radio NBC

NELLA VALIGIA CHE C’E’?

RADIO NBC RETE REGIONE – LA RADIO DELLE ALPI SI COMPLIMENTA CON ELEONORA TIBALDO DI BOLZANO VINCITRICE DEL SUPERPREMIO, ANELLO IN ORO CON BRILLANTI, DEL VALORE DI € 1.190,00

SINDROME DI DOWN

In occasione della giornata mondiale della sindrome di Down (21 marzo), istituita nel 2011 dall’Onu, sono state presentate a Bolzano una serie di iniziative. 4 associazioni locali (Associazione Family Day, Provita&Famiglia, Movimento per la vita, Il Sorriso) si sono coordinate per sensibilizzare l’opinione pubblica sul rispetto dovuto a queste persone, anche in considerazione dei loro … Continua a leggere

IL VESCOVO E SAN GIUSEPPE

Nella lettera pastorale di qualche giorno fa, il vescovo di Bolzano e Bressanone Ivo Muser, ha lanciato la proposta alla Provincia di Bolzano di introdurre in Alto Adige la festa patronale il 19 marzo, festa di San Giuseppe, in sostituzione del lunedì di Pentecoste, festivo in Alto Adige. Sara’ la Provincia di Bolzano a decidere … Continua a leggere