AL VIA IL CASHBACK DEI PEDAGGI SULLA RETE AUTOSTRADALE

Foto: Italpress ©

ROMA (ITALPRESS) – Parte domani il cashback del pedaggio autostradale, un’iniziativa lanciata da Aspi a beneficio dei viaggiatori che subiscono un ritardo causato da cantieri attivi sulla rete autostradale. Sarà accessibile grazie all’app di Free To X che, dopo il periodo di test condotto nei mesi estivi, adesso si apre a una fase sperimentale che durerà fino al 31 dicembre, per l’utilizzo di massa. In particolare, i viaggiatori potranno ricevere il rimborso in caso di ritardi causati da cantieri per i lavori avviati sulla rete di Autostrade per l’Italia. Il rimborso potrà essere riconosciuto già per itinerari brevi, a partire da 15 minuti di ritardo, dal 25% al 100% del pedaggio. Non saranno invece rimborsati i ritardi dovuti a traffico intenso, incidenti, eventi meteo, manifestazioni o altri motivi non legati al piano di lavori per l’ammodernamento delle infrastrutture autostradali. “E’ un servizio legato ai lavori, quindi ai cantieri”, ha affermato Massimo Iossa, direttore generale Free to X, che ha presentato i dettagli dell’iniziativa. “E’ un cashback – ha spiegato – che sarà legato in qualche modo al nostro piano industriale e quindi ai lavori che stiamo facendo sulla rete”. Il piano di trasformazione, ha spiegato l’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia, Roberto Tomasi, si basa sui pilastri di sostenibilità e digitalizzazione.
“Oltre al fatto che dobbiamo estendere la vita utile delle nostre infrastrutture, la nostra mobilità deve essere sostenibile”, ha spiegato Tomasi, che si è soffermato poi anche sui ristori. “Abbiamo già previsto la riduzione dei pedaggi nelle aree più critiche per circa 77 milioni”, ha detto. Per il cashback, inoltre, “prevediamo complessivamente – ha spiegato – di andare a destinare una cifra di circa 250 milioni, compresi i 77 che sono già stati spesi: un importo considerevole da qui ai prossimi anni”.
(ITALPRESS).

14 Settembre 2021


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

PARTE DA BOLZANO LA STAGIONE DI PECHINO 2022 DELLA FEDERGHIACCIO ITALIANA

Parte da Bolzano l’avventura olimpica e paraolimpica di Pechino 2022 della Federazione Italiana sport del ghiaccio. Tre giorni di eventi nel capoluogo altoatesino per gli atleti azzurri, hockey escluso, presenti campioni del pattinaggio velocità come il pinetano Pietro Sighel e il trentino Andrea Giovannini e il pattinatore di artistico meranese Daniel Grassl. Piazza Walther ha … Continua a leggere

UN NUOVO DECESSO IN ALTO ADIGE PER IL COVID

Un nuovo decesso in Alto Adige per il Covid. I nuovi casi sono 73 su poco più di 8.900 test analizzati. I pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 22, sette quelli ricoverati in terapia intensiva.

ESCURSIONISTA FERITA SULLA FERRATA PISETTA

Intervento del soccorso alpino nella valle del Sarca. Una escursionista ceca di 24 anni è stata colpita ad un braccio da una scarica di sassi mentre si trovava a circa metà percorso della ferrata Pisetta. La ferita è stata trasportata con l’elicottero all’ospedale S.Chiara di Trento.

Eventi Radio NBC

NELLA VALIGIA CHE C’E’?

RADIO NBC RETE REGIONE – LA RADIO DELLE ALPI SI COMPLIMENTA CON ELEONORA TIBALDO DI BOLZANO VINCITRICE DEL SUPERPREMIO, ANELLO IN ORO CON BRILLANTI, DEL VALORE DI € 1.190,00

SINDROME DI DOWN

In occasione della giornata mondiale della sindrome di Down (21 marzo), istituita nel 2011 dall’Onu, sono state presentate a Bolzano una serie di iniziative. 4 associazioni locali (Associazione Family Day, Provita&Famiglia, Movimento per la vita, Il Sorriso) si sono coordinate per sensibilizzare l’opinione pubblica sul rispetto dovuto a queste persone, anche in considerazione dei loro … Continua a leggere

IL VESCOVO E SAN GIUSEPPE

Nella lettera pastorale di qualche giorno fa, il vescovo di Bolzano e Bressanone Ivo Muser, ha lanciato la proposta alla Provincia di Bolzano di introdurre in Alto Adige la festa patronale il 19 marzo, festa di San Giuseppe, in sostituzione del lunedì di Pentecoste, festivo in Alto Adige. Sara’ la Provincia di Bolzano a decidere … Continua a leggere