ZERO DECESSI E 3 NUOVI CASI IN TRENTINO. DUE NUOVE ORDINANZE

Il presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti invita i cittadini a tornare a mangiare in pizzeria o al ristorante per evitare che l’emergenza sanitaria metta in crisi il patrimonio economico e sociale del territorio. L’invito è anche di fare le vacanze in provincia per dare supporto all’intero comparto. Intanto, sono state firmate due nuove ordinanze. La prima conferma l’apertura di nidi e scuole materne a partire dal prossimo 8 giugno con la possibilità di riattivare il servizio nel giro dei successivi dieci giorni. L’altra prevede la cessazione di ogni limitazione alla circolazione a partire dal 3 giugno. Sull’obbligo della mascherina all’aperto il governatore Fugatti chiede ancora un po’ di pazienza. Prorogata fino al 14 giugno la chiusura domenicale e nei festivi dei supermercati, occorrerà ragionare sui negozi di alimentari nei luoghi turistici. Libertà d’orario prorogata anche per parrucchieri ed estetiste. Sul fronte del dibattito relativo alla attuale carica virale del virus, il dottor Antonio Ferro dell’azienda sanitaria precisa che, al momento, non ci sono evidenze scientifiche. In autunno sarà lanciata una campagna vaccinale di massa contro l’influenza. Gli asintomatici in Trentino sono ancora molti tra i 1000 e i 1500. Per il quarto giorno consecutivo non ci sono decessi dovuti al covid 19 in Trentino, dove nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 685 in tamponi. Sono tre le persone contagiate: di questi due sono casi comparsi negli ultimi 5 giorni, uno di questi è un minorenne. Sono tre, infine, i pazienti ricoverati in terapia intensiva. [fm]

1 giugno 2020


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC