SPARATORIA. HOERMANN RESTA IN CARCERE. E’ PERICOLOSO

tribunale trento 2

Resta in carcere Ivan Hörmann, l’uomo di 47 anni che il 9 gennaio ha fatto irruzione armato di pistola nello studio dei commercialisti Pola, a Caldonazzo. Il gip, Marco La Ganga, ha sciolto ieri la riserva, dopo l’udienza di convalida dell’altro ieri, definendo l’uomo pericoloso e a rischio di recidiva. Era stato arrestato dai carabinieri dopo una fuga di circa sei ore ed è accusato di tentato omicidio, sequestro di persona e porto abusivo di armi: gli era stato ritirato e deteneva dunque la pistola irregolarmente. Aveva ricevuto nelle scorse settimane la notifica di sfratto dal suo appartamento a Mezzolombardo. Un locale finito all’asta e acquistato da una famiglia di Taio, da cui l’uomo si sarebbe recato la mattina dell’aggressione, non trovando però nessuno e decidendo quindi di dirigersi verso la Valsugana. Davanti alla perdita della casa, Hörmann voleva indietro almeno i 30.000 euro versati come prima quota per l’alloggio. Ma la discussione sarebbe presto degenerata.

14 gennaio 2018


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC