PROTESTA DEGLI SCHUETZEN: COPERTI 600 CARTELLI

toponomastica schuetzen provocazione

Spettacolare protesta degli Schützen altoatesini, che hanno coperto la scritta tedesca su seicento cartelli stradali. Negli ingressi delle località altoatesine il nome tedesco è stato coperto con la scritta “non ufficiale da 97 anni”. I Cappelli piumati affermano in una nota di voler protestare in questo modo contro l’irrisolta questione della toponomastica, dimenticando che la competenza è della Provincia e che è sempre stata la Volkspartei, dal 1972 in poi, a non voler procedere all’ufficializzazione dei toponimi tedeschi. [fm] [Il consigliere provinciale Alessandro Urzì di Alto Adige nel cuore presenterà denuncia per sabotaggio:]

16 agosto 2019


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC