PROCESSO BLACK ENERGY. RENZO DOLZAN PATTEGGIA 14 MESI PER TRUFFA

Tribunale 21

Si è concluso con un ridimensionamento  il processo per l’inchiesta Black Energy che aveva messo nei guai grossi il manager bolzanino Renzo Dolzan. Ieri la vicenda si è conclusa con un patteggiamento a 14 mesi di reclusione con i benefici della sospensione condizionale della pena. L’imputato ha patteggiato solo per il reato di truffa a seguito di provvigioni non dovute incassate ai danni dell’Edison di cui lo stesso Dolzan all’epoca era dipendente. Sono cadute  invece tutte le accuse più gravi. Dolzan è stato infatti assolto in pieno dall’accusa di associazione per delinquere, riciclaggio  e fatturazione per operazioni inesistenti.

 

12 gennaio 2019


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC