OMICIDIO RIFFESER. BEUTEL CONDANNATO A 30 ANNI

OMICIDIO RIFFE

L’austriaco Johannes Beutel è stato condannato a 30 anni di reclusione per l’omicidio della moglie Alexandra Riffeser. I fatti risalgono al settembre di due anni fa, nel loro appartamento di Quarazze l’uomo, di 39 anni, uccise la moglie con 42 coltellate, di cui due mortali. Il Tribunale di Bolzano ha accolto la richiesta, avanzata dalla Procura. Il processo si è svolto con rito abbreviato. Il giudice ha riconosciuto l’aggravante della crudeltà, ma anche le attenuanti generiche. Gli avvocati della difesa hanno già annunciato di voler presentare ricorso in appello. Beutel è stato anche condannato a pagare una provvisionale di 180mila per ciascuna delle due figlie e 20mila euro a testa per padre, madre e sorella della vittima come anticipo del risarcimento, che deve essere ancora quantificato. Complessivamente i familiari hanno chiesto un risarcimento pari a 1 milione e mezzo di euro. [fm]

14 febbraio 2020


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC