UXORICIDIO DI MERANO. IL MARITO E’ CONSAPEVOLE DI AVER UCCISO ALEXANDRA RIFFESER E NON SI DA’ PACE, IL SUO LEGALE TEME PER LA SUA INCOLUMITA’

femminicidio

E’ lucido e consapevole di aver ucciso la madre delle sue figlie Johannes Beutel, il giovane austriaco in carcere per l’omicidio della moglie meranese Alexandra Riffeser da cui era in corso la pratica di separazione. L’uomo ha assassinato la coniuge con 12 coltellate. Ha poi confessato l’omicidio agli agenti di polizia chiamati sul posto dai parenti della vittima. L’omicida è ora in carcere con l’accusa di omicidio volontario aggravato. Il suo avvocato difensore, Markus Vorhauser, ha rivelato che l’uxoricida non si da pace per quanto accaduto e teme che possa compiere un gesto estremo. Beutel avrebbe agito accecato dalla gelosia in quanto la moglie gli aveva annunciato di voler chiudere il rapporto per iniziare un’altra vita. (mda)

Ascolta l’intervista all’avvocato difensore Markus Vorhauser


26 settembre 2018


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC