OMICIDIO BRUNICO. PESCOLLDERUNGG RIVELA: “TRAGEDIA PROVOCATA DA UN GIOCO EROTICO”

mayr

Patrick Pescollderungg, (nella foto l’avvocato difensore Marco Mayr) il giovane pusterese in carcere con l’accusa di essere coinvolto nell’omicidio di Maria Magdalena Oberhollenzer (foto), ha confermato poco fa in carcere ufficialmente la versione dei fatti che aveva già anticipato al momento del fermo ai carabinieri di Brunico. L’uomo ha ribadito che Maria Magdalena sarebbe rimasta vittima di un gioco erotico portato all’estremo. La situazione sarebbe sfuggita di mano. Non si sarebbe trattato nella maniera più assoluta di un omicidio volontario. Patrick Pescollderungg ha confermato di essere un conoscente della vittima con cui quella notte aveva progettato qualche ora assieme a base di sesso. sarebbe stata la donna a chiedere di essere parzialmente soffocata durante una pratica erotica per ottenere sensazioni più marcate. La situazione, però, sarebbe sfuggita di mano e la donna sarebbe morta per mancanza di ossigeno.

[Ascolta l’intervista all’avvocato difensore Marco Mayr]


17 gennaio 2019


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC