OMICIDIO DI BRUNICO, ARRESTATO IL NIPOTE DI 22 ANNI. HA CONFESSATO

CACIULA

Svolta nelle indagini per l’omicidio di Nicoleta Caciula, la donna romena di 46 anni trovata morta nel suo appartamento di Brunico lo scorso 17 luglio, dopo un principio di incendio. Nella notte è stato posto in stato di fermo il nipote della donna, Lorys Daniel Caciula, di 22 anni (nato a San Candido e residente a Brunico) accusato di omicidio volontario. Il giovane ha confessato. L’autopsia aveva rivelato che la donna era stata strangolata con un cavo elettrico. Come spiega una nota della Procura della Repubblica di Bolzano, è già stata fissata a lunedì prossimo la data per la convalida del fermo del giovane con successiva applicazione della custodia cautelare. Ancora da chiarire il movente del delitto. (fm)

11 agosto 2018


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC