NESSUNA DEROGA ALL’OBBLIGO DEI VACCINI IN TRENTINO. LO STOP DEL CONSIGLIO PROVINCIALE

vaccini

Il Consiglio provinciale trentino ha bocciato la mozione delle minoranze, che chiedevano di far slittare di un anno il rispetto dell’obbligo vaccinale, previsto a livello nazionale. La mozione è stata respinta con 10 sì e 15 no alla mozione da parte dei consiglieri. La richiesta, in sintesi, era quella di introdurre, sull’esempio di Bolzano, una fase transitoria per l’obbligatorietà dei vaccini per l’iscrizione dei bambini agli asili e alle scuole d’infanzia. La questione – ha sostenuto il consigliere Borga presentando la mozione – è quella dei bimbi non vaccinati e la preoccupazione è di evitare che, dopo qualche mese, siano mandati a casa dai nidi e dalle materne. (fm)

12 settembre 2017


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC