MANCATA ELEZIONE. BEZZI VUOLE 500 MILA EURO

Bezzi

Quasi 540 mila euro. È il conto presentato alla provincia da Giacomo Bezzi per la sua mancata elezione in consiglio provinciale a Trento, seggio ora occupato dal leghista Alessandro Savoi. Bezzi ha presentato un nuovo ricorso, questa volta contro la Provincia, per il risarcimento di danni derivanti dall’illegittimo esercizio dell’attività amministrativa svolta dagli uffici della provincia nel riconoscere 13 voti alla lista del Carroccio, dimenticando il voto di una scheda che avrebbe assegnato il seggio alla lista dell’Unione di centro con cui si presentava Bezzi. Il consiglio di Stato aveva messo la parola fine al duello tra Bezzi e Savoi confermando l’elezione di quest’ultimo come consigliere provinciale e regionale ma solo per una questione formale. Il ricorso al Consiglio di Stato fu infatti ritenuto inammissibile in quanto evidenziava un errore non segnalato nel ricorso in primo grado al Tar. Giacomo Bezzi, infatti, non era stato informato. Per gli eventuali danni derivanti dalla mancata elezione Bezzi ha depositato ora un nuovo ricorso al Tar e questa volta non contro Savoi ma contro la Provincia di Trento [mda]

22 maggio 2020


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC