INCHIESTA TRENTO RISE. DALMONEGO CONDANNATO AD UN ANNO DI RECLUSIONE, RINVIATO A GIUDIZIO L’EX PRESIDENTE GIUNCHIGLIA

Tribunale Trento

E’ stato condannato ad un anno di reclusione, pena sospesa, l’ex dirigente generale della Provincia di Trento Ivano Dalmonego nell’ambito dell’inchiesta Trento Rise per presunti bandi truccati. Dalmonego, accusato di turbativa d’asta, è stato condannato con rito abbravviato, dovrà anche risarcire con 80mila euro il Consorzio, ora in liquidazione. Hanno patteggiato, invece, due dipendenti di Deloitte, si tratta di Massimo Bonacci, responsabile della sede di Trento di Deloitte, e del dipendente della società Patrick Oungre. Il primo ha concordato una pena ad un anno e mezzo di reclusione, con i benefici di legge, il secondo se l’ e’ cavata con sei mesi. Condannati anche Roberto Bona, dipendente di Informatica Trentina, e Andrea Grianti, ex dipendente di Trento Rise. L’ex presidente Fausto Giunchiglia è stato invece rinviato a giudizio con udienza fissata al prossimo 6 giugno. (mda)

14 febbraio 2018


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC