HOCKEY SERIE A. IL VALPUSTERIA AGGANCIA L’ASIAGO IN VETTA

HOCKEY-SERIE-A.-IL-VALPUSTERIA-AGGANCIA-L’ASIAGO-IN-VETTA

Serie A – Itas Cup – 21esima – Stagione Regolare
S.S.I. Vipiteno Weihenstephan – HC Valpellice Bodino Engineering 6-3 (3-1/1-0/2-2)
Marcatori: 05:54 (1-0) J.Walters (H.Stofner/D.Maffia); 06:29 (2-0) J.Owens (J.Walters/F.Hackhofer) in sup.num.; 13:41 (2-1) M.Pozzi (T.Johnson/S.Campbell); 16:14 (3-1) M.Naatanen (J.Walters/J.Owens) in sup.num.; 37:53 (4-1) J.Owens (M.Naatanen/F.Runer); 47:30 (4-2) N.Di Casmirro (T.Johnson/A.Silva) in sup.num.; 51:43 (5-3) J.Walters (M.Naatanen/S.Baur) in doppia inf.num.; 52:26 (5-4) L.Frigo (T.Johnson/S.Campbell) in sup.num.; 58:56 (6-4) F.Wieser (T.Kofler) a porta vuota;
Arbitri: Davide Deidda e Leandro Soraperra; Giudici di linea: Maurizio Lorengo e Federico Stefenelli;

Hafro Sg Cortina – HC Egna Riwega 0-2 (0-1/0-0/0-1)
Marcatori: 18:18 (0-1) M.Sullmann; 48:27 (0-2) S.Pellettier (R.Locatin/P.Bustreo);
Arbitri: Massimo De Col ed Alex Lazzeri; Giudici di linea: Cristiano Biacoli e Luca Zatta;

HC Val Pusteria Lupi – Hockey Milano Rossoblu 6-5 d.t.s. (1-1/2-3/2-1/1-0)
Marcatori: 06:13 (1-0) A.Berzins (T.Erlacher/V.Schweitzer); 14:43 (1-1) T.Gron (D.Vallorani/N.Lo Russo); 21:12 (1-2) E.Caletti (D.Vallorani/A.Petrov) in sup.num.; 28:09 (1-3) T.Gron (F.Colombo/N.Latin); 29:19 (2-3) A.Berzins (P.M.Devos/A.Helfer); 36:13 (3-3) V.Schweitzer (D.Glira/P.Bona) in sup.num.; 37:10 (3-4) A.Petrov (F.Colombo/N.Lo Russo); 40:43 (4-4) V.Schweitzer (G.Scandella/P.M.Devos); 45:48 (4-5) A.Lutz (T.Gron/T.Migliore); 53:53 (5-5) V.Schweitzer (P.Bona/L.Crepaz) in sup.num.; 63:32 (6-5) P.M. Devos (G.Kuhn)
Arbitri: Andrea Benvegnù e Claudio Pianezze; Giudici di linea: Patrick Gruber e Claus Unterwger;

SV Caldaro Rothoblaas – HC Appiano Roi Team 5-3 (1-1/4-1/0-1)
Marcatori: 06:26 (0-1) P.Jaitner (F.Ebner/D.Ceresa); 18:02 (1-1) A.Frei (R.Andergassen) in sup.num.; 20:35 (2-1) R.Andergassen (A.Frei/L.Franza); 29:06 (3-1) D.Deanesi (R.Andergassen/A.Meneghini); 30:42 (4-1) A.Andergassen (M.Gamper/A.Meneghini); 37:04 (5-1) D.Deanesi (L.Franza/A.Frei) in sup.num.; 38:22 (5-2) S.Lacroix; 56:34 (5-3) D.Peruzzo (J.Waldner) in sup.num.;
Arbitri: Fabio Lottaroli e Karl Pichler; Giudici di linea: Christian Cristeli e Simone Lega;

Asiago Hockey 1935 – Rittner Buam 3-4 (1-0/1-3/1-1)
Marcatori: 01:25 (1-0) D.Sullivan (M.Tessari/D.Borelli); 21:07 (1-1) S.Kostner (E.Johansson/C.Borgatello) in sup.num.; 25:39 (1-2) D.Tudin (A.Alber); 31:55 (2-2) K.Devergilio (D.Borrelli/S.Marchetti); 36:53 (2-3) E.Johansson (I.Gruber/A.Alber); 44:51 (2-4) D.Tudin in inf.num.; 51:01 (3-4) D.A.Borrelli (K.Devergilio/D.Iori);
Arbitri: Nadir Ceschini e Glauco Colcuc; Giudici di linea: Nicola Basso ed Alberto Plancher;

SHC Fassa – HC Gherdeina 2-3 d.t.s. (1-0/1-2/0-0/0-1)
Marcatori: 13:19 (1-0) N.De Luca (D.Testori/M.Valeruz); 23:03 (1-1) B.Bregenzer (D.Holzknecht/J.Newton); 23:31 (1-2) M.Fauster (T.Goi/I.Demetz); 37:59 (2-2) Y. Monferone (S.Ryhanen/M.Da Tos); 60:35 (2-3) F.Senoner (I.Demetz/D.Eastman);
Arbitri: Gregory Loreggia e Luca Marri; Giudici di linea: Christian Gamper e Federico Pace;

Classifica Serie A – Itas Cup:
Val Pusteria ed Asiago 45 punti;
Milano 44 punti;
Valpellice e Rittner Buam 43 punti;
Gherdeina 33 punti;
Vipiteno 27 punti;
Cortina 26 punti;
Appiano 23 punti;
Egna 22 punti;
Fassa 17 punti;
Caldaro 10 punti;

Asiago – Rittner 3-4
La capolista sfida i Campioni d’Italia in carica per difendere il primato dai tanti inseguitori. La squadra altoatesina è dietro di cinque punti rispetto agli stellati. I padroni di casa devono rinunciare a Mattivi, Pace, Olivero, Magnabosco e Mantovani, giocatori convocati in Under 20 per i Mondiali di Asiago che scatteranno il prossimo 14 dicembre sulla pista dell’Odegar, oltre agli infortunati Andrea e Michele Strazzabosco e Stevan. Ritorna Miglioranzi. In casa Renon non ci sono Ivan Tauferer, Max Ploner e Markus Spinell che partecipano al raduno dei Mondiali Under 20. Ritornano dopo lunga assenza Andrea Ambrosi e Julian Kostner. In porta si accomoda Roland Fink.
Al primo tentativo Asiago in gol con la seconda linea: è Sullivan dalla distanza a trovare il pertugio vincente. Al 2’45” occasione colossale per Carnevale che da due passi spreca tutto, esaltando Fink. Al 5′ ancora padroni di casa vicini alla rete: combinazione Bentivoglio-Ulmer, che penetra agevolmente nella difesa altoatesina prima di incrociare il “polsino”, smanacciato dall’estremo difensore dei Rittner Buam. Col passare dei minuti, però, la spinta e la verve degli stellati si esauriscono; gli ospiti crescono e guadagnano ghiaccio. Un paio di tentativi di Daccordo e Borgatello; poi al 14′ Miglioranzi si dimentica del disco e Daccordo punta Marozzi, bravo a sventare. Il portiere italo-canadese è attento anche al 18′ sul velenoso tentativo di Rissmiller.
In avvio di seconda frazione una penalità a Bentivoglio costa il rapido pareggio degli altoatesini: buona circolazione di disco, Simon Kostner riceve nel cuore dell’area altopianese e fa secco Marozzi (1-1). E’ un Asiago che fa fatica ed, infatti, al 5’39” il sorpasso dei campioni d’Italia in carica è la logica conseguenza. Difesa stellata mal posizionata, Tudin, dimenticato sul secondo palo, insacca comodamente. Subito dopo Marozzi “mura” Scelfo ed evita guai peggiori. Altoatesini ancora pericolosi nei minuti successivi. A spezzare il ritmo ai Rittner Buam arriva una penalità (a Simon Kostner). In power-play tiro a lato di Hotham e conclusione a botta sicura di Ulmer proprio addosso a Fink. Proprio sul finire della superiorità numerica ci pensa DeVergilio con un preciso rasoghiaccio a realizzare il 2-2. Torna l’equilibrio, anche nelle occasioni, almeno fino al 16’53” quando sugli sviluppi di una ripartenza Johansson Inchioda Marozzi con un fendente sotto la traversa (2-3). Al 19′ ennesimo errore difensivo, Felicetti arriva a tu per tu con Marozzi, ma il suo back finisce sulla traversa. Gli ospiti chiedono l’instant replay, che conferma il no-gol.
Il terzo periodo si accende al 4’40” quando, con l’Asiago in superiorità, si accende un parapiglia nell’area altoatesina in seguito ad un colpo inferto a DeVergilio nel corso di una mischia sotto porta. Si riprende, disco perso sulla blu d’attacco, autostrada per Tudin che infila Marozzi per il 2-4. Gli ospiti sembrano poter controllare un Asiago che non riesce a reagire con efficacia. Serve un episodio: all’11’ difesa dei Rittner Buam scoperta sul lato destro, Borrelli aspetta il rimbalzo del disco sulla balaustra e poi lascia partire un preciso diagonale che trafigge Fink (3-4). L’Asiago torna a giocare come in avvio. Tra il 14′ ed il 15’30” i campioni d’Italia non riescono ad uscire dal proprio terzo. Occasioni a ripetizione (su tutte l’assolo di Hotham ed i tentativi di Benetti e Sullivan), ma la squadra di Raymond si salva in qualche modo. Al 16′ power-play per gli stellati, ma la spinta (soprattutto emotiva) si esaurisce di colpo. I Rittner Buam difendono senza rischiare più di tanto nel finale e portano a casa l’ennesima affermazione lontani dall’Arena Ritten. Per l’Asiago si ferma a quota sette la striscia vincente che li aveva portati in vetta alla Serie A.

11 dicembre 2014


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC