TRENTO. TENTA TRUFFA MILIONARIA CON I GRATTA E VINCI E FINISCE NEI GUAI

GDF - gratta e vinci

La Guardia di Finanza di Trento ha sventato una truffa da un milione di euro messa in atto da un cittadino serbo di 71 anni residente a Pergine Valsugana, attraverso la falsificazione di due biglietti “gratta e vinci”, della serie “Nuovo Maxi Miliardario”. L’uomo si sarebbe inventato un ingegnoso espediente per cercare di frodare le lotterie nazionali: recuperando dai cestini della spazzatura svariati tagliandi “gratta e vinci” non vincenti, era riuscito, ritagliandoli e ricomponendoli in modo accurato, a realizzarne due, ricreando due combinazioni vincenti da 500.000 ciascuna. Il 71enne si è poi presentato presso uno sportello bancario di Pergine, chiedendo di poter riscuotere il milione di euro. Lo sportellista, insospettito dalla presenza sui biglietti di alcune abrasioni, ha però segnalato la presunta anomalia. Nei confronti del cittadino serbo è stato emesso un decreto penale di condanna per tentata truffa aggravata a fronte del quale dovrà versare alle casse dello Stato 6.300 euro di pena pecuniaria. (fm)

12 marzo 2018


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC