GIORNATA DEL MALATO. L’INTERVENTO DEL VESCOVO DI TRENTO

lauro-tisi-2

“Gli ammalati ci restituiscono una fotografia più autentica della vita, perché la malattia mette spesso a nudo l’insignificanza del nostro correre affannoso, costringendo a fermarsi e riprendere il mano il dono del tempo”. Lo afferma l’arcivescovo di Trento, Lauro Tisi, in occasione della 26/a Giornata mondiale del malato che si celebra domenica 11 febbraio. Monsignor Tisi ha celebrato una messa questa mattina all’infermeria del clero, domani ne presiederà un’altra a Trento nella chiesa di S. Maria Maggiore alle ore 19, alla quale sono stati invitati ammalati e familiari. Domenica 11 guiderà, invece, la celebrazione eucaristica nella cappella dell’ospedale S. Chiara alle ore 17.

9 febbraio 2018


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC