CONVEGNO GENDER A TRENTO. FUGATTI ANNUNCIA PROVVEDIMENTI

Fugatti

“Si tratta di fatti inaccettabili, perché chi è entrato illegalmente dalle porte laterali del palazzo della Provincia, da parte nostra verrà segnalato alle autorità competenti. Perché non si entra illegalmente all’interno della Provincia come in nessun altro luogo. Ieri è avvenuto un atto di illegalità da parte di chi è entrato in modo forzoso all’interno della Provincia e ringrazio le forze dell’ordine per il lavoro che hanno fatto. Ringrazio il prefetto Lombardi, perché chi agisce illegalmente non può entrare nella sede provinciale. Chiederemo pene severe”. Lo ha detto il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, parlando di quanto avvenuto ieri sera nella sede del governo provinciale, quando ci sono stati momenti di tensione tra manifestanti contrari al convengo sul genere organizzato dagli assessori Mirko Bisesti e Stefania Segnana e le forze dell’ordine. Fugatti, parlando con i giornalisti, ha affermato che un gruppetto di manifestanti sarebbe entrato da una porta laterale, aggirando così il controllo all’ingresso principale e contribuendo a congestionare il corridoio che porta in sala Belli, dove si svolgeva il convegno. “Non so come abbiano fatto ad aprire ma mi segnalano che non è stata un’azione del tutto regolare. A me non risulta che qualcuno abbia aperto la porta dall’interno. Queste persone sono arrivate fino al quarto piano.

23 marzo 2019


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC