CASO SCHWAZER, DISPOSTO UN SUPPLEMENTO DI PERIZIA SULLE URINE DEL MARCIATORE ALTOATESINO

Alex-Schwazer2

Il giudice Walther Pelino ha disposto un supplemento di perizia genetico – forense sulle urine di Alex Schwazer, accusato di essersi dopato durante la fase di preparazione alle olimpiadi di Rio del 2016. Il marciatore azzurro, trovato positivo al testosterone il primo gennaio 2016 sostiene di essere rimasto vittima di un complotto e di una vendetta a seguito della collaborazione prestata agli inquirenti in occasione della prima vicenda di droga che lo coinvolse. Le analisi effettuate dai Ris sinora hanno evidenziato alcuni risultato anomali sulla concentrazione del Dna rilevato nelle urine del campione. Non sono pero’ state raggiunte prove di manipolazione e per questo il giudice ha disposto un supplemento di perizia. L’ incarico sara’ nuovamente affidato al colonnello Giampietro Lago, comandante dei Ris di Parma. L’udienza per il conferimento ufficiale dell’incarico è stata fissata per il 9 novembre (mda)

19 ottobre 2018


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC