CALCIO. L’ALTO ADIGE SUEDTIROL PAREGGIA IN CASA CON LA REGGIANA

 

Finisce 1-1 al Druso il match di cartello contro la Reggiana. Per i biancorossi è il sesto risultato utile di fila (3 vittorie e altrettanti pareggi), ma c’è un pizzico di rimpianto perché – pur al cospetto di una squadra forte in assoluto e molto più forte dell’attuale classifica – la squadra di Zanetti, che era passata per prima in vantaggio con gol di Costantino a metà primo tempo, ha subìto la rete del definitivo 1-1 ad inizio ripresa su sfortunata autorete di Sgarbi, col primato di imbattibilità di Offredi che si è fermato a 510 minuti. Ma è un Südtirol che, comunque, continua a far punti e che è riuscito a tenere testa ad un’altra “big” del campionato.
Live match.

In serie utile da cinque gare, nelle quali – senza subire gol – ha conquistato due vittorie casalinghe contro Santarcangelo (5-0) e Vicenza (1-0), una vittoria esterna (quella per 1-0 di mercoledì a San Benedetto del Trento, la prima in trasferta) e due pareggi fuori casa contro Renate (0-0) e Teramo (0-0), il Südtirol scende in campo allo stadio “Druso” per affrontare una “big” annunciata del campionato – seppur per il momento attardata in classifica – qual è la Reggiana, in forte ascesa grazie ai due successi dai quali è reduce, l’ultimo – in ordine di tempo – conquistato nel turno infrasettimanale di mercoledì a spese dell’“ex” capolista Pordenone.
In casa il Südtirol ha conquistato 10 dei 16 punti che detiene in classifica per effetto di un ottimo score di 3 vittorie, un pareggio e una sola sconfitta, quest’ultima rimediata per mano del Bassano (1-2).
In trasferta la Reggiana non ha mai vinto e racimolato appena due punti, frutto degli altrettanti pareggi con Triestina e Santarcangelo. Tre invece le sconfitte.
Contro la Reggiana mister Zanetti deve rinunciare al solo Cess, acciaccato, ed oltre a riproporre Berardocco e Cia a centrocampo, nonché Gyasi in attacco, torna a schierare dal primo minuto anche Zanchi, che rileva Frascatore sulla fascia sinistra.

La cronaca.

Inizio di match energico e intaprendente dei biancorossi, che portano subito pressione alla difesa ospite, rompendo gli indugi già al 4′, quando la squadra di Zanetti conquista un calcio d’angolo, battuto da Berardocco per il colpo di testa di Erlic che si perde a lato.
All’11’ su azione di rimessa, Zanchi dalla sinistra lancia in campo aperto Gyasi che si invola verso la porta della Reggiana, ma l’italo-ghanese viene fermato dal fischio del direttore di gara per dubbia posizione di offside.
La Reggiana accetta il confronto a viso aperto, e al 14′ dopo combinazione sulla destra fra Ghiringhelli e Carlini il pallone perviene a Lombardo, sul cui cross Napoli – tutto solo nel cuore dell’area – impatta male il pallone di testa, spedendolo abbondantemente sul fondo.
Al 20′ torna a rendersi pericoloso il Südtirol, con Costantino che sulla destra si guadagna un calcio di punizione che i biancorossi trasformano in uno schema con sventagliata di Beradocco a premiare l’inserimento in area dalla sinistra di Zanchi, il cui tiro al volo da posizione defilata viene respinto in qualche modo da Narduzzo.
Rimane in pressione offensiva la squadra di Zanetti, ma trova la rete del vantaggio su azione di rimessa, con Berardocco che sulla propria trequarti sradica il pallone dai piedi di Lombardo e poi effettua un lancio in verticale sopra la linea difensiva ospite, aprendo un’autostrada a Costantino, il quale tutto solo entra in area e spiazza Narduzzo, siglando l’1-0 biancorosso e la sua quinta rete in campionato.
La Reggiana prova a reagire con un certo vigore, ma sono i biancorossi a rendersi ancora pericolosi con l’ottimo Berardocco che ruba un altro pallone, questa volta sulla trequarti ospite, e allarga per Fink, il quale a sua volta invita al cross dalla sinistra Zanchi, sul cui traversone d’esterno Tait – sul secondo palo – viene anticipato in extremis da Panizzi.
Gioca un gran bel calcio la squadra di Zanetti, e al 41′ su spiovente da calcio d’angolo di Berardocco l’avanzato Erlic – di testa – coglie in pieno la traversa, poi la difesa della Reggiana, in evidente affanno, riesce in qualche modo a liberare la minaccia.
Si riparte senza cambi nell’intervallo nelle due squadre, con la Reggiana che prova a riversarsi in avanti, pervenendo al pareggio al 12′ con palla filtrante in area per Cianci che dalla sinistra calcia forte e teso in mezzo all’area, trovando la fortuita deviazione di Sgarbi che spedisce il pallone nella propria porta per l’1-1. Il record di imbattibilità di Offredi si interrompe dopo 510 minuti.
La squadra di Zanetti patisce un po’ il colpo, la Reggiana mantiene il pallino del gioco, e al 33′ su cross dalla sinistra di Napoli il colpo di testa da posizione ravvicinata del neontrato Altinier finisce a lato non di molto.
I biancorossi agiscono di rimessa, e al 39′ dopo allungo sulla corsia di destra di Gyasi il pallone perviene a Smith, sul cui cross il colpo di testa di Costantino è angolato ma debole e facile preda di Narduzzo.
E a tempo scaduto il sinistro di Broh, appena entrato, finisce a lato di poco.
Poi non succede più nulla.
Finisce 1-1, ed il Südtirol prosegue nella sua striscia positiva, conquistando il sesto risultato utile di fila.

FC SÜDTIROL – REGGIANA 1-1 (1-0)
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Erlic, Sgarbi, Vinetot; Tait, Cia (74. Smith), Berardocco, Fink (89. Broh), Zanchi (55. Frascatore); Costantino, Gyasi
In panchina: D’Egidio, Bertoni, Baldan, Boccalari, Oneto, Gatto, Heatley Flores, Berardi, Roma
Allenatore: Paolo Zanetti
REGGIANA (4-3-3): Narduzzo; Ghiringhelli, Crocchianti. Spanò, Panizzi; Lombardo, Genevier, Riverola (44. Cesarini); Carlini, Cianci (74. Altinier), Napoli (86. Rocco)
In panchina: Viola, De Santis, Zaccariello, Bastrini, Montipo’
Allenatore: Sergio Eberini
ARBITRO: Alessandro Meleleo di Casarano (Valletta-Segat)
RETI: 28. Costantino (1-0), 57. autorete Sgarbi (1-1)
NOTE: pomeriggio con cielo coperto e temperatura piuttosto rigida. Ammoniti: Crocchianti (RE), Cia (FCS), Cianci (RE)

13 novembre 2017


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC