CALCIO. L’ALTO ADIGE BLOCCA SULL’1-1 IL PORDENONE

Secondo risultato utile di fila per il Südtirol, che dopo la vittoria di domenica scorsa al ‘Romeo Menti’ di Vicenza conquista un buon pareggio casalingo contro un’altra ‘big’ di questo campionato, vale a dire la capolista Pordenone degli ‘ex’ Tesser, Bassoli, Ciurria e Candellone. L’ 1 a 1 finale lascia però un pizzico di rammarico perché il momentaneo vantaggio biancorosso realizzato al 76′ dall’ ‘ex’ De Cenco è durato appena cinque minuti. Fatale ai biancorossi una disattenzione su palla inattiva (calcio d’angolo e gol di Germinale). Il pareggio con la prima della classe permette comunque ai biancorossi di tornare a far punti allo stadio Druso dopo le due sconfitte consecutive contro FeralpiSalò e Vis Pesaro.

MATCH PREVIEW.
Reduce dal ritrovato successo a suon di gol al ‘Romeo Menti’ contro il Vicenza (2-4), risultato che ha permesso ai biancorossi di spezzare un digiuno dalla vittoria che durava da cinque partite nelle quali capitan Fink e compagni avevano raccolto appena tre punti, il Südtirol è di scena allo stadio Druso per misurarsi con un altro ‘big-match’ dal coefficiente altissimo di difficoltà, visto e considerato che l’ospite di turno è niente di meno che la capolista Pordenone degli ‘ex’ Tesser, Bassoli, Candellone e Ciurria.
In casa il Südtirol non vince dal 17 ottobre scorso, quando si impose per 2-0 sulla Triestina, e ha perso le ultime due partite disputate al Druso, segnatamente contro FeralpiSalò (2-3) e Vis Pesaro (0-1).
In trasferta il Pordenone è imbattuto per effetto di un invidiabile score di tre vittorie (contro Albinoleffe, Vis Pesaro e Monza) e altrettanti pareggi (a Rimini, Imola e San Benedetto del Tronto).
Contro il Pordenone mister Zanetti, squalificato, si accomoda in tribuna, sostituito in panchina – come a Vicenza – dall’allenatore in seconda, Alberto Bertolini. Indisponibili l’infortunato Della Giovanna e il ‘lungodegente’ Crocchianti. L’undici di partenza è lo stesso che ha espugnato il ‘Menti’.

LIVE MATCH.
Inizio di gara energico, aggressivo e propositivo del Südtirol, che prova sin dalle prime battute ad impossessarsi del pallino del gioco, con Turchetta e Fabbri che portano scompiglio nella difesa ospite e con lo stesso Fabbri che al 4′, invitato al tiro da De Cenco, va alla conclusione mancina da dentro area, respinta a mani aperte da Bindi.
Sono i biancorossi a ‘fare’ la partita, col Pordenone che si preoccupa anzitutto di fare densità nella propria metà campo, e così all’8′ si registra il secondo affondo biancorosso su angolo di Morosini e colpo di testa da centro area di De Cenco, che non inquadra la porta.
Tre minuti più tardi sponda di testa in area di Morosini per De Cenco, anticipato sotto porta, ma il pallone rimane lì, con Turchetta che manca la conclusione al volo e con Fink che dal limite ‘strozza’ il tiro che termina sul fondo.
Insistono i biancorossi, con buona intensità sia sul piano della corsa che dei ritmi, e al 17′ De Rose scodella un gran pallone in area, vedendo e servendo l’inserimento sul secondo palo di Morosini, che a due metri dalla porta manca di mezzo centimetro l’impatto col pallone, di testa.
Buon Südtirol, Pordenone un po’ in affanno, coi friulani che si vedono in avanti solo alla mezz’ora con un calcio di punizione di Burrai che termina altissimo sopra la traversa.
Più pericolosi gli ospiti al 36′, quando Vinetot respinge corto e centrale un pallone che Bombagi cattura ai 20 metri per poi lanciarsi in area di rigore biancorossa, vincendo un paio di rimpalli e poi calciando da cinque-sei metri verso la porta biancorossa, con Offredi bravo a tenere la posizione e a respingere la conclusione velenosa.
Finale di tempo ospite, ma squadre al riposo sul parziale di 0-0.
Si riparte nella ripresa senza cambi in entrambe le squadre e col Pordenone che si rende pericoloso al 3′ quando Ciurria libera al limite dell’area Berrettoni, il cui sinistro di prima intenzione è però sbilenco e termina sul fondo.
Friulani più intraprendenti ad inizio ripresa, biancorossi più guardinghi, ma al 9′ su angolo di Turchetta il pallone perviene centralmente in area a Casale, che impatta bene il pallone di testa ma angola troppo la conclusione che si spegne sul fondo.
Fase di stallo della partita che il Pordenone controlla senza però spingersi con convinzione in avanti, ma al 33′ il neontrato Berardocco libera in area con uno splendido passaggio filtrante Turchetta, che dalla sinistra cross di prima intenzione per il colpo di testa di De Cenco, che infila l’angolino più lontano, segnando l’1-0, la sua quarta rete in campionato e il più classico gol degli ‘ex’.
Ma arriva quasi immediato il pareggio del Pordenone, su angolo di Burrai e colpo di testa sotto misura di Germinale, che realizza la rete dell’1-1.
Poi una occasione per parte, prima il colpo di testa di poco a lato di Tait su cross di Morosini e poi il tiro a spiovere di Magnaghi che sorvola di poco la traversa.
Allo scadere, invece, Mazzocchi e Costantino, appena entrati, per poco non confezionano la rete del 2-1.
Ma il match del Druso finisce invece in parità: 1-1.

1 dicembre 2018


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC