BOLZANO, UNA MANO SUL SEDERE “COSTA” 10 MESI

Foto: Radio NBC Rete Regione

Foto: Radio NBC Rete Regione

Un professionista bolzanino, che oggi ha 70 anni, si è visto condannare dalla Corte d’appello a Bolzano per violenza sessuale, seppur nell’ipotesi più lieve della legge. La condanna è a dieci mesi di reclusione con i benefici di legge. L’uomo, che in primo grado era stato assolto, era accusato di aver appoggiato una mano sul sedere di una avvenente ragazza sotto i Portici a Bolzano. I fatti risalgono a 4 anni fa. Nel processo la parte lesa non c’è, nel senso che la giovane non si fermò nemmeno, non protestò e non presentò denuncia. L’imputato venne però fermato da un altro bolzanino che si accorse dell’abuso e che chiamò i carabinieri. L’imputato ha sempre negato ogni addebito. L’avvocato difensore Marco Ferretti ha annunciato ricorso per Cassazione

12 luglio 2019


CONDIVIDI

© RadioNBC.it - Riproduzione riservata




Primo Piano

Eventi Radio NBC